Cesena Inter, primo tempo a reti inviolate. Bianconeri protagonisti

Manuzzi arena dell'incontro alla "Davide contro Golia". Arrigoni schiera davanti Eder come contro il Palermo. Ghezzal invece è in panchina. Nagatomo farà il bravo? Intanto Mutu cerca il gol numero 100

Primo tempo. Grande prestazione del Cesena nella prima metà giocata al Manuzzi contro l'Inter. I bianconeri hanno disputato 40 minuti ad altissimo livello. Dopo un inizio caratterizzato dal batti e ribatti tra le due squadre, il Cesena ha iniziato a farsi avanti con maggiore intensità senza lasciare nessuna palla al caso fino trentesimo quando il gioco è stato praticamente solo bianconero. Negli ultimi minuti hanno rifiatato, ma il giudizio non cambia e la prestazione è stata ottima. Non si sono viste disparità in campo tra le due squadre.

Parolo, raggiunto dai microfoni di Sky, ha così commentato: “Dobbiamo essere più cattivi in fase realizzativa”. Non siete stanchi? Ha chiesto il cronista, che evidentemente non conosce la grande passione che anima i bianconeri. “Anche loro sono stanchi” ha concluso Parolo con fare deciso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Squadre in campo. Bianconeri da una parte, nero azzurri dall'altra; l'arena è quel Manuzzi che la Curva Mare spera regali una soddisfazione anche questa domenica. L'arrivo di Arrigoni è stato un toccasana per la squadra e per la classifica grazie alle ritrovate vittorie. La sensazione è quella ben espressa dalla metafora “Davide contro Golia”: giocatori e società di Corso Sozzi sanno che poco o nulla si può concedere all'avversario che vanta un volto noto tra le proprie fila: Nagatomo.

Arrigoni contro Ranieri. Il mister romagnolo schiera un 4-2-3-1 con Antonioli tra i pali; davanti a lui ci sono Comotto, Von Bergen, Rodriguez e Lauro.
A centrocampo Parolo e Guana per lanciare Ceccarelli, Mutu e Candreva. Davanti fiducia ad Eder punta avanzata come a Palermo.

Ranieri invece ha confermato il 4-4-2. Questi i nero azzurri in campo: Julio Cesar, Maicon Lucio, Ranocchia e Nagatomo. Poi ancora Zanetti, Motta, Cambiasso, Coutinho, Pazzini e Milito.
Ai microfoni di Sky, il presidente Igor Campedelli ha detto che Mutu sta bene e ha rivelato di non aver scambiato particolari parole con il numero dieci. “A volte basta uno sguardo” ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento