menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cesena in B, Lugaresi: "Il sole risorgerà"

"Risorgerà il sole": questo il titolo che Giorgio Lugaresi dà al suo post su Facebook sula retrocessione ormai matematica del Cesena: "Avevo promesso a me stesso che saremmo riusciti a difendere la serie A. Non ce l'ho fatta"

“Risorgerà il sole”: questo il titolo che Giorgio Lugaresi dà al suo post su Facebook sula retrocessione ormai matematica del Cesena: “Avevo promesso a me stesso che saremmo riusciti a difendere la serie A. Non ce l’ho fatta. Si fa presto a dire che dobbiamo tenere duro e ricominciare. La serie B è forse il Campionato che conosciamo meglio e Rino, l’ha già vinto cinque volte, ma io so che quando ci caleremo di nuovo tra i cadetti, le difficoltà emergeranno come sempre e ci sarà da combattere a denti stretti ogni giorno, ogni ora della settimana”.

“Ieri col Sassuolo, sapevo che la retrocessione era già segnata, ma mi sarebbe piaciuto vincere perché almeno trenta punti li avremmo potuti fare e l’onore in qualche modo sarebbe stato più salvaguardato. L’affetto dimostrato ai “nostri ragazzi” al termine della partita da parte dei tifosi, che si sono comunque attardati sui gradoni cantando è stato commuovente, forse ancora di più di quando si fermarono sui gradoni del Torino, per i play off persi con Castori al comando. Non mi aspettavo di vedere tanto affetto dopo una sconfitta e questo mi fa capire, ancora di più, quanto per la nostra Romagna, sia importante la sua Squadra del cuore: il Cesena. Sono amareggiato vedendo quanti gol abbiamo incassato quest’anno (64 finora) e l’Atalanta che è al momento la quart’ultima, pur avendo fatto solo un gol più di noi, ne ha incassati quindici in meno e questo ha fatto la differenza”.


E conclude: “Faremo una nuova Squadra per cercare di affrontare il prossimo Campionato in modo dignitoso, come Cesena si merita. I nostri giovani avranno la giusta considerazione e senza fretta, Rino completerà una rosa che dovrà amalgamarsi per crescere col lavoro. Una Squadra nuova sarà un po’ come una moto appena ritirata; avrà bisogno di fare rodaggio, di mettere a posto e in sintonia tutte le parti meccaniche con quelle altrettanto importanti come le ruote, i freni, la sella. Mi pare di sentirne già un po’ il profumo, anche se il tempo per il ritiro estivo è ancora lontano. Si farà amare come alcune Squadre più gloriose del passato? E noi saremo pronti a sostenerla con pazienza, ma con ardore? L’applauso dopo il fischio finale di ieri, mi fa pensare di SI! Forza Cesena!!”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento