Domenica, 21 Luglio 2024
Sport

IL PUNTO Bisoli chiama, le riserve rispondono, il Cesena incassa

Per una volta il brutto anatroccolo Tabanelli, si trasforma in cigno e regala l'assist che chiude la gara. Ancora troppo poco per il campionato cadetto, però questa volta il suo zampino c'è

Rocambolesca vittoria dei bianconeri che, nel primo tempo hanno sofferto e sono passati in svantaggio, subendo gli attacchi di un Grosseto molto pimpante. Poi la svolta. Mr Bisoli, suona la carica nell’intervallo e la squadra risponde, accorciando le distanze subito ad inizio ripresa con il rigore di Succi. Da qui, nonostante il gol fortunoso di Lanzafame, complice una sfortunata deviazione di Comotto, il Cesena cambia e i frutti non si fanno attendere.
 
Per una sera la panchina del cavalluccio diventa d’oro e Bisoli accoglie gli applausi di un Manuzzi in festa, dopo un primo tempo terminato con qualche mugugno. Difficile decifrare la prima metà di gioco. Succi viene servito male e spesso con traversoni lenti e ad uscire, di modo che la punta non potesse colpire con forza la sfera. Il tutto contornato da una fase di fraseggio, male articolata dai reparti. Molto meglio il secondo tempo, dove la palla ha viaggiato più a terra e con D’Alessandro che con la sua velocità puntava maggiormente gli spazi e penetrando in area serviva a rimorchio i compagni. Guardare per credere, l’azione che Graffiedi divora al 66esimo, completamente solo. Il gol poi, di Lanzafame, che avrebbe steso pure un toro, ha ridato vita alla squadra che non si è mai arresa, gettandosi all’attacco in azioni di contropiede.
 
Cesena con un grande cuore che ha vinto la partita, non tanto per il gioco, ma per la voglia di vincere. Su tutti richiamo l’attenzione ancora una volta su D’Alessandro, Parfait e Comotto. Il secondo ha il neo di non inquadrare mai la porta con tiri dalla distanza, ma è un buon filtro a centrocampo. Nulla può quando, su una sua scorribanda si infortuna. Manca comunque un regista puro a centrocampo, capace di dettare i tempi e inventare quel passaggio che metta la punta davanti al portiere.
 
Per una volta il brutto anatroccolo Tabanelli, si trasforma in cigno e regala l’assist che chiude la gara. E’ ancora troppo poco per il campionato cadetto, però questa volta il suo zampino c’è, e non in negativo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IL PUNTO Bisoli chiama, le riserve rispondono, il Cesena incassa
CesenaToday è in caricamento