Cesena-Genoa, il Cavalluccio si gioca la partita nei primi minuti, poi non riesce più ad alzare la testa

Tutto si è risolto nei primi minuti e a niente è valso il tentativo del Cesena di recuperare il terreno perduto in pochi minuti. Non poteva cominciare peggio Cesena-Genoa: il Cavalluccio si prende due gol nel giro di otto minuti. Il temuto Matri si è rivelato all'altezza delle aspettative

Tutto si è risolto nei primi minuti e a niente è valso il tentativo del Cesena di recuperare il terreno perduto in pochi minuti. Non poteva cominciare peggio Cesena-Genoa: il Cavalluccio si prende due gol nel giro di otto minuti. Il temuto Matri si è rivelato all’altezza delle aspettative del pre-partita e nel giro di 4 minuti ha fatto pendere la bilancia nei confronti della squadra genovese. Matri si è fatto trovare lì davanti a prendere un passaggio filtrante di Bertolacci, e ha assestato di sinistro il gol del vantaggio.

Piove sul bagnato per il Cesena appena quattro minuti dopo: Antonelli segna il secondo gol per il Genoa. Cavalluccio allo sbando per alcuni minuti, poi incomincia il generoso primo tempo del Cesena, che alza il ritmo di gara e cerca di recuperare il terreno perso. Il Cesena ci crede, anche a costo di scoprirsi dietro. Alle giocate dei bianconeri, specialmente di Almeida e Brienza, si alternano i tiri del Genoa. Tiri decisamente pericolosi, come la traversa dello slovacco Kucka. Al 30° il Genoa guadagna un rigore e al dischetto si presenta Matri. Per l’arbitro, Lucchini ci mette la mano su un tiro potente di Bertolacci e fischia il rigore. Leali intuisce la traiettoria e perlomeno impedisce la disfatta dopo solo mezzora di gioco, con una bella parata.

Leali, forse in migliore in campo nonostante il risultato, riesce nello stesso intento al 41°, con una bell’azione che blocca un indiavolato Matri. Tuttavia è una resistenza che dura solo pochi minuti: prima della fine del primo tempo il Genoa sale al 3-0, con Burdisso che gioca al tiro al bersaglio. Questo accade al 43° minuto. Al 35° Bisoli ha cercato di dare maggior proiezione all’attacco con Rodriguez, facendo uscire Coppola, ma niente da fare.

Lo stesso Bisoli, al nono minuto del secondo tempo si gioca la carta Tabanelli, facendo uscire dal rettangolo di gioco Brienza. La porta del Genoa sembra stregata quando il Cesena si trova a battere un rigore. Rodriguez viene malamente spintonato dA Burdisso l'arbitro Russo di Nola fischia e dà una chance per accorciare le distanze: Cascione non concretizza dal dischetto, scaraventando la palla sulla traversa al 17° del secondo tempo. Continua quindi la girandola dei cambi. Bisoli decide: fuori Defrel, dentro Djuric. Anche Rodriguez assaggia il sapore amaro della traversa. Davanti si fanno vedere Almeida e Tabanelli, ma il portiere genoano Perin si difende bene, con i minuti che scorrono col punteggio fermo allo 0-3. Ed è con questo risultato che alla fine si spegne la partita.

IL TABELLINO

CESENA (4-3-1-2): Leali; Giorgi, Volta, Lucchini, Mazzotta; Carbonero, Cascione, Coppola (36’pt Rodriguez); Brienza (9’st Tabanelli), Almeida, Defrel (25’st Djuric). A disposizione: (Agliardi, Bressan, Nica, De Feudis, Krajnc, Magnusson, Succi, Garritano, Ze Eduardo)
Allenatore: Bisoli

GENOA (3-4-3): Perin; Roncaglia, Burdisso, Izzo (42’st De Maio); Rosi, Kucka, Bertolacci, Antonelli; Iago (40’st Lestienne), Matri (45’st Pinilla), Perotti. A disposizione (Lamanna, Prisco, Antonini, Marchese, Fetfatzdis, Greco, Edenilson, Mussis)
Allenatore: Gasperini

Ammoniti: Lucchini, Giorgi, Roncaglia, Carbonero,
Marcatori: 5’pt Matri, 8’pt Antonelli, 43’pt Burdisso,
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento