menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il rigore di Laribi manda in estasi il Cesena, al "Manuzzi" battuto il Frosinone

I primi 45 minuti hanno visto qualche buon spunto ma poche emozioni, la gara si scalda nel secondo tempo

Colpaccio del Cesena in chiave salvezza. La squadra di mister Fabrizio Castori ha sconfitto il Frosinone per 1-0 grazie ad un calcio di rigore realizzato da Laribi. Dal fischio d'inizio i padroni di casa hanno dimostrato di voler tener testa agli avversari, con qualche scaramuccia tra Jallow e Terranova, e diversi tiri da fuori area che, però, non hanno impensierito il portiere del Frosinone. Il Cesena continua a provarci, alzando il baricentro, e cercando di allargare il gioco sulle fasce. La prima azione degna di nota arriva al 19' col contropiede del Cesena con Jallow, il suo tiro viene respinto, poi il ghanese serve Laribi, Vigorito respinge alla grande sul tiro ravvicinato. Al 22' l'arbitro è costretto ad interrompere il gioco per una testata involontaria tra Scognamiglio e Dionisi, entrambi, poi, si sono rialzati senza gravi conseguenze. Alla mezz'ora entrambe le squadre sembrano equilibrate anche se, al momento, sembra essere il Cesena ad avere qualche spunto in più. Il primo giallo del match arriva al 42' quando Laribi va via in velocità dalla sua metà campo, salta un paio di avversari e poi subisce fallo da Maiello che viene ammonito così come, pochi minuti dopo, Perticone per aver sgambettato Beghetto al limite. I primi 45 minuti hanno visto qualche buon spunto ma poche emozioni. I padroni di casa sono a tratti più convincenti, si fanno vedere con Jallow e hanno una grande occasione con Laribi. Gli ospiti appaiono più contratti, Dionisi poco efficace e l'opportunità più importante capita sui piedi di Gori.

Il secondo tempo riparte con nessun cambio nell'intervallo, in campo Castori e Longo confermano gli stessi 22 del primo tempo. Al 51' arriva un rigore per il Cesena: Kupisz conttrolla bene in area, Krajnc lo atterra e l'arbitro indica il dischetto degli 11 metri. Ad occuparsi del tiro è Laribi che insacca la palla alle spalle di Vigorito firmando il gol del vantaggio. Il Frosinone effettua un doppio cambio: Mailello, infortunato, lascia il posto a Soddimo e Citro al posto di Terranova. Tifo indiavolato al "Manuzzi" coi supporter del Cavalluccio che vogliono a tutti i costi i 3 punti che sarebbero fondamentali. Il Frosinone cerca di recuperare lo svantaggio ma, lo squilibrio in avanti, lasca aperta la porta ai contropiede del Cesena. Al 65' Di Noia deve lasciare il campo per un problema al polpaccio sinistra lasciando momentaneamente la squadra in dieci fino alla sostituzione con Emmanuello. Al 75' crampi per Suagher, il caldo e la stanchezza si fanno sentire. Gioco ancora una volta fermo tra le proteste. Il Cesena fa uscire Suagher per Donkor e Jallow per Moncini. Ultimi minuti al cardiopalma con il Cavalluccio che cerca di difendere il risultato e il Frosinone che non ha recuperato la lucidità dopo essere finito sotto di un gol. Al triplice fischio il Cesena vince al Manuzzi per 1 a 0 portando a casa 3 punti d'oro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento