Venerdì, 17 Settembre 2021
Sport

Il Cesena doma la capolista, poi la beffa in zona Cesarini: col Frosinone un pari amaro

Primo tempo di marca bianconera, con una prestazione corale. Irriconoscibile la squadra di Pasquale Marino

Riscattare il ko contro la Virtus Entella e mettere nel forziere tre punti preziosi in chiave salvezza. Bello e aggressivo. Il Cesena ha tirato fuori gli attributi tenendo testa alla capolista Frosinone fino al 90'. Poi la beffa, con il pari in zona Cesarini a firma del neo entrato Mokulu. Primo tempo di marca bianconera, con una prestazione corale. Irriconoscibile la squadra di Pasquale Marino, impossibilitata ad esprimersi al meglio anche grazie al buon possesso palla e alla solidità difensiva degli undici di Andrea Camplone. Secondo tempo quasi identico, ma con un Frosinone più attivo. Poi Marino pesca il jolly Mokulu e al Cesena non resta che leccarsi le ferite. Col punto comunque guadagnato i romagnoli salngono a quota 35, rimanendo invischiati pericolasamente in zona retrocessione.

PRIMO TEMPO - Camplone conferma la difesa a 3 con Capelli, Ligi e Perticone; Crimi, Schiavone e Garritano in mediana; Balzano e Falasco; e Ciano e Cocco come terminali offensivi. Bianconeri subito offensivi. Quarto minuto: cross dalla destra di Balzano per l'accorrente Garritano: il bomber spara, ma la conclusione si spegne di poco alla destra della porta difesa da Bardi. Il Cesena costringe gli ospiti a rintanarsi nella propria metà campo e al 21' trova il gol Cocco ben assistito da Garritano. Irriconoscibile il Frosinone: la prima vera occasione al minuto 34, con Agliardi abile a neutralizzare una conclusione destinata all'angolino destra di Soddimo. I primi 45' si chiudono con i padroni di casa con il totale controllo del match.

SECONDO TEMPO - Buono l'impatto al secondo tempo dei bianconeri nonostante un Frosinone entrato in campo con una differente mentalità. Sono comunque prevalentemente della squadra di Camplone le incursioni offensive. Al 58' botta dai 25 metri di Ciano, con la conclusione ai lati. Quattro giri di lancette e Ciano questa volta ci riprova con un calcio di punizione. Bardi para senza problemi. I padroni di casa si confermano pericolosi anche con Cocco al 71', ma il raddoppio non arriva. Il Frosinone prova a scuotersi con i cambi, ma non riesce a rendersi particolarmente pericoloso dalle parti di Agliardi. Nel finale la beffa: Mokulu, entrato all'81, trova il gol dell'1-1 in zona Cesarini con un'incornata su cross di Crivello, togliendo ai bianconeri due punti fondamentali in chiave salvezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cesena doma la capolista, poi la beffa in zona Cesarini: col Frosinone un pari amaro

CesenaToday è in caricamento