Il Cesena ha salutato Acquapartita, poi la sfida col Fano: decide Jallow

I bianconeri hanno salutato Acquapartita dopo 18 giorni di duro lavoro senza soste. Da martedì gli uomini di Mister Camplone riprenderanno la preparazione al campionato

L'azione del gol

Si è concluso ad Acquapartita il ritiro estivo del Cesena. Prima di lasciare l'Appennino, la squadra di mister Andrea Camplone ha effettuato un breve risveglio muscolare, seguito da esercitazioni tattiche di squadra e una sessione di calci piazzati in vista dell'amichevole che si è disputata sabato pomeriggio contro il Fano allenato da Agatino Cuttone, formazione che milita in Lega Pro. Davanti ad oltre un migliaio di spettatori, i bianconeri si sono imposti per 1-0.

Il primo tempo è terminato a reti inviolate, con i padroni di casa vicino al goal prima con un tiro di Maleh deviato all’ultimo e poi con un colpo di testa di Panico finito a lato. Nella ripresa invece i bianconeri riescono a sbloccare l’incontro al minuto 24’ con un diagonale potente e preciso di Jallow. I bianconeri hanno salutato Acquapartita dopo 18 giorni di duro lavoro senza soste. "Abbiamo lavorato duramente in un ambiente sereno - ha commentato Camplone -. Peccato per i due infortuni arrivati in questi ultimi giorni, fortunatamente abbiamo tutto il tempo per recuperarli, non dimentichiamoci che all’inizio del campionato manca ancora un mese".

Quanto al match, "i ragazzi hanno fatto ciò che avevo chiesto - ha affermato -. E’ normale che le gambe fossero pesanti ma l’impegno non è mancato ed è questa la cosa per me più importante. Quindi ritengo che in complesso il bilancio possa essere positivo considerando il caldo e la caratura dell’avversario". Un commento su Farabegoli e Jallow: “E’ un giovane interessante, cresciuto molto rispetto all’anno scorso, anche oggi è rimasto in campo entrambi i tempi giocando senza commettere sbavature. Lamin ha una struttura diversa, è velocissimo ma deve imparare a giocare di più con i compagni".

Prossima settimana ci sarà la prima uscita ufficiale della stagione: “La Coppa Italia è una competizione prestigiosa; da martedì inizieremo la settimana tipo, cercando di smaltire le fatiche accumulate in ritiro. L’obiettivo è quello di arrivare alla prima partita di campionato al massimo della forma e per riuscirci serve affrontare il match di domenica prossima con la massima concentrazione.”

Quest’anno ci sarà un Cesena più giovane: "Non abbiamo a che fare con ragazzi presuntuosi e questa è un’ottima premessa. Ci sarà tanto da lavorare, per mettersi in mostra dovremo essere bravi noi dello staff oltre alla stampa che non dovrà esaltarli alla prima occasione". Da martedì gli uomini di Mister Camplone riprenderanno la preparazione al campionato nel quartier generale del Centro Sportivo “A. Rognoni” di Villa Silvia. Intanto prosegue la campagna abbandonamenti, con la sottoscrizione di ulteriori 28 tessere la campagna “Ama-Vivi-Tifa”. Dopo circa due mesi dall’apertura sono 6.507 i tifosi bianconeri abbonati per la stagione sportiva 2017/201

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento