Cesena in crisi, Parolo: "Pagato l'eccesso di sicurezza"

Il centrocampista spiega come si sta preparando per affrontare il Chievo e cosa è mancato al Cesena nelle partite di campionato. "Con il Milan? Potevamo prendere cinque gol"

ph Alessandro Mazza

Marco Parolo getta acqua sul fuoco. Ha rassicurato quanti iniziano ad essere preoccupati dei risultati in campo e in classifica. Potrebbero, anche se è presto per dirlo, compromettere l’obiettivo fissato a inizio stragione: il terzo anno consecutivo in A. Il giocatore ha fatto un’analisi lucida di ciò che sta vivendo la squadra e di come si prepara all’incontro con il Chievo. Non senza trascurare lo stordimento causato dalle sconfitte negli incontri di campionato.

Come vive la squadra il risultato in classifica da film horror?
“Il potenziale in squadra c’è. Abbiamo pagato l’eccesso di sicurezza dovuto al fatto che nelle amichevoli pre-campionato non abbiamo incontrato difficoltà e pensavamo che per vincere bastasse la qualità del gioco. Invece c’è un gruppo da costruire e la sua mentalità. In più dobbiamo imparare a giocare sul sintetico, mettere in pratica la modalità di lavoro del mister e è importante capire il nuovo dare-avere tra i compagni”.

Affrontiamo la partita con il Milan...
“Potevamo prendere cinque gol ma siamo rimasti in partita. Ci vogliono, spirito, voglia e fortuna, intanto ci stiamo conoscendo e ognuno si sta mettendo al servizio della squadra adattandosi alle nuove caratteristiche. Ad esempio, ora io vado meno in profondità ma sono più pronto a chiudere in fase difensiva. Il fatto è che ci siamo rilassati ma da ieri siamo ripartiti concentrati sugli errori che abbiamo fatto”.

Su cosa state lavorando?
“Stiamo cercando di fare un campionato diverso che non prescinda dalla cattiveria e dall’aggressività che deve scattare in noi. Novara, Atalanta, Siena sono messe meglio anche perchè hanno una squadra che si conosce. Noi, l’anno scorso, abbiamo iniziato a fare gruppo da febbraio. Ora dobbiamo avere una base forte per trovare concretezza e non snaturare quello che vuole il mister”.

Ti senti un ex del Chievo?
“No, ma li ringrazierò per sempre perchè sono stati i primi ad aver avuto fiducia in me. Sarà una partita ostica, ci farà capire se abbiamo gli attributi e dobbiamo avere più fame da gol di loro”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Bloccarono i cancelli dell'azienda: "Per 14 lavoratori licenziamento definitivo, pronta la causa"

Torna su
CesenaToday è in caricamento