Giampaolo: "Chievo mai pericoloso, meritavamo di vincere"

Di Carlo soddisfatto ma ammette che quella di domenica è l'unica partita in cui il Chievo non ha segnato. Per Giampaolo i bianconeri si meritavano la vittoria

Il secondo tempo dei bianconeri riscuote consensi anche tra le fila del Chievo. E’ lo stesso di Carlo ad ammettere la qualità della prestazione quando ha ammesso: “E’ la prima volta in questo campionato che non segnamo”. Giampaolo promuove sia l’attacco che la difesa. “Ce la siamo giocata con grande intensità e rischiando quasi nulla” ha detto il mister che poi ha concluso dicendo che i bianconeri si sarebbero meritati la vittoria. Un punto per parte non rompe la serie positiva del Chievo ed è un primo scalino superato per il Cesena.

Non era semplice giocare con la personalità giusta dopo che arrivi da quattro risultati negativi - esordisce Marco Giampaolo - ma la squadra ha saputo giocarsela con grande intensità e rischiando quasi nulla”. L’analisi del mister prosegue puntando sulla difesa: “Dietro siamo stati sempre molto forti, abbiamo giocato con grande sicurezza e c’è stata una sola indecisione tra Von Bergen e Ravaglia”.

Sulla prestazione di Mutu, Giampaolo ha rivelato che Adrian ora non riesce a fare bene il ruolo di attaccante esterno per 90 minuti. Ecco spiegata quindi la scelta di inserire Bogdani:  “Ci voleva più peso e Bogdani è stato bravo in questo ruolo. Nel secondo tempo c’è stata una reazione positiva e rabbiosa aiutata dal nostro pubblico. Abbiamo rischiato di subire contropiedi ma abbiamo chiuso bene in difesa. Forse abbiamo avuto uno spirito meno razionale e più offensivo”.

Un po’ di rammarico c’è ed è chiaro nelle parole dell’allenatore bianconero quando ha dichiarato: “Avremmo meritato di vincere ma dobbiamo prenderne atto. Rimane la prestazione della squadra che ha messo in luce una buona solidità difensiva. Non abbiamo mai avuto la sensazione che il Chievo ci potesse far gol”.

Per descrivere la prestazione dei suoi, Domenico di Carlo ha usato gli aggettivi ermetico e di carattere. “E’ la prima volta che non facciamo gol - prosegue - oggi il Cesena ha fatto meglio la partita ma il Chievo non ha perso occasione di far male. Quando il pubblico spinge così i giocatori si raddoppiano ma da noi Sorrentino ha fatto la differenza. Abbiamo saputo contenere un Cesena che non ha concesso spazi”. “Bogdani? A volte partiva in panchina anche quando lo allenavo io” ha commentato ridendo .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento