Lunedì, 21 Giugno 2021
Sport

Il Cesena svela le nuove maglie, un tuffo nel passato: "Ottant’anni non sono uno scherzo"

La divisa “home” ricalca fedelmente quella indossata nella stagione 1980/81, che culminò con la promozione in serie A

Un tuffo nel passato per le nuove divise “home” e “away” del Cesena. Nell’ottantesimo anniversario dalla nascita del Cavalluccio infatti, le due nuove casacche rimandano alla stagione 1980/81 (chiusa col terzo posto e la promozione in Serie A): avranno infatti una banda orizzontale nera all’altezza delle spalle che scende verso il petto, chiusa da una doppia striscia bianca e nera. All’interno del colletto sarà poi incisa la scritta “80esimo” e sull’esterno l’hashtag #DaiBurdel.

VIDEO: ecco le nuove divise del Cavalluccio

Ancora Plt Puregreen va a campeggiare sul fronte delle maglie del Cesena, per la quinta stagione consecutiva. La divisa “home” viene completata dal pantaloncino nero e dai calzettoni bianchi con fasce bianche e nere nella parte superiore; la versione “away” si presenta uguale ma a colori invertiti. Anche la terza maglia sarà una celebrazione degli ottant’anni, ma verrà svelata soltanto nelle prossime settimane.

“Ottant’anni non sono uno scherzo – apre il presidente Patrignani – è una vita intera: l’ottantesimo compleanno non potevamo festeggiarlo nella maniera migliore, visto quello che è successo. Abbiamo anche portato a casa il nostro simbolo, non era così scontato perché era arrivato ad un’asta con un prezzo che era inavvicinabile, siamo riusciti a farci un bel regalo. Con noi abbiamo la Plt Puregreen, una delle più longeve aziende nella maglia del Cesena calcio. Poterla avere nell’ottantesimo compleanno della società per noi è un motivo di vanto, anche perché non è facile trovare in Serie C tanti altri sponsor, è di buon auspicio perché magari qualche altro sponsor importante come la Plt Puregreen possa avvicinarsi al nostro club. Questo è il terzo anno con Mizuno, con loro abbiamo un contratto di tre anni, ci siamo trovati molto bene, speriamo che la partnership possa continuare”.

Nessuno spiraglio sulla riapertura degli stadi ai tifosi: “E’ una situazione difficile da tenere sotto controllo - spiega Patrignani - giocare a porte chiuse è un danno importante. Per il protocollo sanitario spendiamo 300mila euro… Siamo in una situazione molto complicata, ci auguriamo che il Governo trovi una soluzione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cesena svela le nuove maglie, un tuffo nel passato: "Ottant’anni non sono uno scherzo"

CesenaToday è in caricamento