Sport

Cesena calcio, sostanziale pareggio di gestione: l'assemblea dei soci approva il bilancio

In realtà - è stato evidenziato - si tratta di un risultato che acquista un maggior valore rispetto al passato in quanto ottenuto nonostante le ingenti sofferenze causate dallo scoppio della pandemia

Si è svolta lunedì pomeriggio l’assemblea dei soci del Cesena FC che aveva tre tematiche principali all’ordine del giorno. La prima riguardava l’approvazione del bilancio della stagione 2019/20 che, in continuità con la precedente, è stata chiusa con un sostanziale pareggio di gestione. In realtà - è stato evidenziato - si tratta di un risultato che acquista un maggior valore rispetto al passato in quanto ottenuto nonostante le ingenti sofferenze causate dallo scoppio della pandemia che ha di fatto comportato una interruzione anticipata dell’attività del club.

Tali sofferenze si riverberano anche sulla stagione 2020/21 appena iniziata portando ad una prima stesura in misura prudenziale del relativo budget (secondo punto all’ordine dl giorno) alla luce delle numerose incognite che in questo momento caratterizzano le classiche voci di entrata (biglietteria e raccolta commerciale) del Cesena FC e di un presumibile incremento dei costi a cui la società andrà incontro per assicurare uno svolgimento in sicurezza dell’attività sportiva sia della prima squadra che a livello giovanile. Ai soci è stato pertanto sottoposto un budget previsionale improntato ad un severo e rigoroso equilibrio dei conti al fine di garantire, com’è stato finora, la sostenibilità del progetto tecnico, lasciando tuttavia aperta la porta a future correzioni in funzione di scenari prossimi che portino maggiori elementi di certezza. 

Infine l’assemblea è stata informata della trasmissione alle autorità competenti di un protocollo che permetta anche al Cesena FC l’accesso di mille spettatori in occasione della prima gara all’Orogel Stadium Dino Manuzzi in programma il 4 ottobre. Seguendo le pratiche che già hanno trovato applicazione nella massima serie, e auspicando che possa essere presto ampliata la percentuale di pubblico ammessa agli stadi, il club ha deliberato di non mettere sul circuito di vendita i mille accessi al momento consentiti ma di destinarne una parte in favore dei propri partner, in un’ottica di fidelizzazione di questa essenziale leva nel bilancio societario.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena calcio, sostanziale pareggio di gestione: l'assemblea dei soci approva il bilancio

CesenaToday è in caricamento