Il Cesena evita la penalizzazione, saldati gli stipendi arretrati

Nessun punto di penalizzazione per il Cesena nel prossimo campionato di serie B. Il Cavalluccio ha liquidato gli stipendi di gennaio, febbraio e marzo proprio in 'zona Cesarini'

Nessun punto di penalizzazione per il Cesena nel prossimo campionato di serie B. Il Cavalluccio ha liquidato gli stipendi di gennaio, febbraio e marzo proprio in 'zona Cesarini', grazie ad una cifra globale di circa 6 milioni di euro, due dei quali arrivati dalle due aziende cesenati di riferimento, Orogel e Technogym, assieme ad un piccolo gruppo di imprenditori da sempre a fianco dei bianconeri. Gli altri quattro milioni sono stati invece messi sul piatto grazie alle risorse interne della società.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

> CALCIOMERCATO, TUTTI I MOVIMENTI DEL CESENA

Con questi soldi il Cesena è così riuscito a saldare i tre mesi di stipendi ai giocatori, contributi compresi, proprio in extremis visto che proprio oggi era il termine ultimo per evitare l'handicap in classifica nel prossimo campionato cadetto.

Intanto, terminata la disastrosa stagione di serie A, i dirigenti bianconeri stanno cercando il nuovo tecnico per il futuro: dopo Atzori, Mangia e Calori, ecco spuntare anche i nomi di Torrente e Stroppa. I favoriti per la panchina bianconera rimangono, tuttavia, i primi due nomi della lista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento