menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presentazione (Foto dal sito Cesena Calcio)

La presentazione (Foto dal sito Cesena Calcio)

Arrivano in rosa Falco e Falasco, Foschi: "Due giocatori di grande valore"

Due nuove pedine per il Cesena Calcio, che fanno fronte all'uscita di due giocatori della precedente rosa bianconera (Molina e Mazzotta)

Due nuove pedine per il Cesena Calcio, che fanno fronte all'uscita di due giocatori della precedente rosa bianconera (Molina e Mazzotta). Mercoledì mattina nella sala stampa dell’Orogel Stadium – Dino Manuzzi, Il Direttore dell’Area Tecnica Rino Foschi ha presentato i nuovi arrivati Filippo Falco e Nicola Falasco. Esprime soddisfazione lo stesso Foschi: “Finalmente è terminato il mercato invernale dove nell’ultimo giorno siamo riusciti a chiudere due operazioni per noi importanti, sono infatti arrivati due giocatori di grande valore che seguivamo con interesse da diverso tempo”.

Filippo Falco viene dal Bologna: “Sono contento di essere approdato al Cesena perché si tratta di una piazza ambiziosa e personalmente la considero una tappa importante per continuare il mio percorso di crescita. Il numero di maglia? Sono consapevole che il 10 è da sempre un numero “pesante” ma mi servirà da stimolo aggiuntivo per fare bene con questa maglia. Calcisticamente nasco da trequartista per la capacità di svariare tra le linee ed entrare nel vivo del gioco toccando quanti più palloni possibili anche se in questi ultimi anni mi sono adattato a giocare anche da esterno offensivo. In ogni caso sono a completa disposizione sia di Mister Drago che dalla squadra e spero di poter essere decisivo mandando in rete i miei compagni, come è capitato anno scorso a Trapani in cui ho servito 13 assist”.

Nicola Falasco invece lascia la sua esperienza in prestito con la Pistoiese (è di proprietà della Roma): “E’ la mia prima esperienza nel campionato di serie B e sono onorato di essere qui oggi. Il ruolo? Quando ho iniziato a giocare sono stato utilizzato da esterno avanzato, poi crescendo sono arretrato a terzino, quindi la corsa è una dote che ho sempre avuto; infine negli anni ho imparato a giocare anche da difensore centrale ma onestamente il ruolo che prediligo è appunto il terzino. La concorrenza? E’ un fattore comune nel mondo del calcio, figuriamoci in serie B. Conosco Renzetti dai tempi di Padova e lo considero uno dei migliori terzini di questa categoria per cui ritengo possa essere un privilegio potermi allenarmi quotidianamente con un giocatore del suo calibro. Impatto? La prima impressione che ho avuto ieri quando sono arrivato è stata estremamente positiva, ho percepito sin da subito l’unità del gruppo all’interno dello spogliatoio e sono certo che riuscirò ad inserirmi in fretta”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento