Contestazioni al Cesena, il sindaco: "Sto con Campedelli"

Il giocatore che continua a riscuotere tutta l'ammirazione di Lucchi è e resta uno: Francesco Antonioli. "E' ancora lui il mio preferito" ammette il sindaco

Chi l'avrebbe detto che dopo una prodigiosa e coraggiosa campagna acquisti il Cesena si sarebbe ritrovato fanalino di coda? Nessuno ci avrebbe scommesso. Invece tutto è andato storto, dagli infortuni, una costante durante il campionato, all'avvicendamento di ben tre allenatori e un futuro, neanche tanto lontano in cui il Cesena rischia di trasferirsi in B con uno stadio da massima serie. Si sa che il cuore bianconero non batte solo la domenica, ma è in molti casi una fede e un vanto per tutta la città.

Nonostante l'abbondanza di contestazioni del tifo contro società e giocatori il sindaco Lucchi stempera gli animi. Raggiunto telefonicamente il primo cittadino non ha tergiversato e ha descritto la situazione della squadra come “molto compromessa”. Ma poi ha aggiunto che... “Possiamo sempre salvarci all'ultima giornata con un punto di scarto. Ad ogni modo - prosegue - il nostro ciclo naturale è stare un po' in A e un po' in B, anzi mi stupisce più l'astinenza lunga 19 anni dalla massima serie”.

Come è ormai noto da qualche settimana anche la società è sulle graticole, ma il sindaco ci tiene a ribadire un fatto. “Nel corso degli anni sono molte di più le volte che Campedelli ci ha indovinato. Quanti si aspettavano una scalata così veloce dalla C alla A con tanto di permanenza?”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Passando sul piano dei calciatori, la mente torna alla campagna acquisti estiva, il Cesena ha salutato tre glorie: Giaccherini, Nagatomo e Jimenez e ha accolto grandi promesse come Mutu, Candreva ed Eder. Ma il giocatore che riscuote tutta l'ammirazione di Lucchi è e resta uno: Francesco Antonioli. “E' ancora lui il mio preferito” ammette il sindaco.

Cosa si aspetta da qui alla fine del campionato? “ Spero di divertirmi un po' – conclude ridendo – perchè ancora non l'ho fatto abbastanza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento