Cesena calcio, due buoni motivi per vincere a Cagliari

Mister Beretta prima della partenza per l'isola, ha voluto evidenziare apertamente il fattore vittoria, infatti con una classifica dove i romagnoli sono virtualmente in serie B, è una gara da vincere per 2 motivi

Mister Beretta, nell’ultima conferenza stampa, prima della partenza per l’isola, ha voluto evidenziare apertamente il fattore vittoria, infatti con una classifica dove i romagnoli sono virtualmente in serie B, è una gara da vincere per 2 motivi. Il primo  per dare morale e il secondo per un orgoglio personale.

Continua quindi, il sano ottimismo in casa bianconera che, da martedì prossimo ritroverà a completo regime, uno dei pilasti difensivi: Steve Von Bergen, ormai recuperato dopo aver smaltito l’infortunio per la micro frattura al calcagno sinistro, rimediato nell’amichevole contro lo Zenit.
Vincenzo Iaquinta in extremis, è partito con il gruppo, ma difficilmente lo si vedrà in campo dal primo minuto, più probabile un suo ingresso nel secondo tempo; spazio così a Mutu, come prima punta. Indisponibili per la trasferta: Ceccarelli e Pudil.

Il Cagliari, impegnato a riscattarsi dopo i sei gol presi al San Paolo e dovrà far fronte a due assenze importanti: El Kabir e Dessena, per quest’ultimo , stagione finita. Si va così a delinearsi una formazione, annunciata da tempo, con il ritorno da allenatore di Mr. Ficcadenti, con:
Agazzi tra i pali, Pisano, Canini, Astori e Agostini in difesa. Centrocampo con: Ekdal, Conti, Nainggolan, Cossu. Punte di riferimento: Larrivey e Ibarbo.

Cesena, con uno insolito schema ad “ albero di Natale”, schiera:
Antonioli in porta. Linea difensiva composta da: Moras, Rossi, Lauro e Comotto. In linea mediana: capitan Colucci e Tommaso Arrigoni, mentre sulla trequarti di gioco: Parolo, supportato dagli esterni: Martinho e Santana. Unica punta Mutu.

Il rumeno così, ritroverà la posizione tanto discussa, che lo vedeva quando Giampaolo era alla guida dei bianconeri. Posizione che, visto i risultati non ha mai portato i frutti sperati, ma con un Malonga irritante ed un Rennella, un po' acerbo sembra l’unica soluzione. I tifosi, sia aspettano soltanto di onorare la maglia e di non fare la squadra materasso, speriamo solo di far sogni tranquilli.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(riproduzione riservata)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento