Martedì, 28 Settembre 2021
Sport

Nuovo allenatore, vecchio Cesena: un'altra sconfitta per i bianconeri

Anche Camplone non riesce a risollevare le sorti del Cesena. Il nuovo allenatore bianconero incappa infatti nella sua prima sconfitta sulla panchina del Cavalluccio, che ormai non vince da ben due mesi.

Anche Camplone non riesce a risollevare le sorti del Cesena. Il nuovo allenatore bianconero incappa infatti nella sua prima sconfitta sulla panchina del Cavalluccio, che ormai non vince da ben due mesi. Era infatti il 9 settembre quando i bianconeri di Romagna battevano il Carpi in casa in quella che è rimasta l’unica vittoria romagnola in ben 13 match. E l’ultimo posto in classifica, se il Trapani dovesse fare risultato, sarà cosa fatta.

Il Cesena parte bene ma va subito sotto per una madornale distrazione di Falasco che si dimentica di difendere e lascia Torregrossa libero di colpire. E’ il 13’ e la truppa di Camplone è già sotto. Passano pochi minuti e lo stesso attaccante bresciano raddoppia: dopo appena venti giri di lancette, il Cesena è già con l'acqua alla gola. I bianconeri provano a rispondere con Djuric, Ciano e Garritano ma il portiere del Brescia non si lascia sorprendere e in contropiede le Rondinelle rischiano anche di arrivare al 3-0 che avrebbe chiuso definitivamente la partita già a metà gara.

Nel secondo tempo si vede però un altro Cesena, che con un Ciano in grande spolvero riesce ad agguantare un pareggio che sembrava un miraggio: prima su rigore (66’) e poi con un sinistro a giro che si insacca sotto l’incrocio dei pali alle spalle dell’incolpevole Minelli (75’). I bianconeri sfiorano addirittura l’incredibile vantaggio: ma la doccia gelata è dietro l’angolo. A una manciata di minuti dalla fine Martinelli con un sinistro preciso insacca all’angolino: è l’84’ e per il Cesena inizia una notte nera. Come la classifica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo allenatore, vecchio Cesena: un'altra sconfitta per i bianconeri

CesenaToday è in caricamento