Il Cesena trionfa nel derby con un missile di Parolo. Missione compiuta

Dall'Ara espugnato grazie alla grinta e alla determinazione dei bianconeri di Arrigoni che hanno dominato in campo. Un eurogol di Parolo chiude le ostilità

Finalmente il Cesena trionfa nel migliore dei modi. Trova i primi tre punti fuoricasa nel campo dei rivali di sempre. Un 1 a 0 che sa di vittoria sul campo e anche per il morale. Il Dall'Ara è espugnato grazie ad eurogol nel secondo tempo di Parolo, un vero e proprio cecchino. Arrigoni ha preparato i suoi per una partita sporca da giocare con in mente un imperativo: “lottare fino alla fine”. Schierati davanti ci sono Mutu e Malonga ma è Parolo che finalmente sembra essersi sbloccato. E' lui a tutti gli effetti il re del derby romagnolo.

Primo tempo. I padroni di casa sono attivi nei primi dieci minuti in cui i bianconeri sono in rodaggio. Ma poi il Cesena dilaga prendendo d'assedio la porta difesa da Gillet. Un fulmine scaricato dal redivivo Parolo, al 31mo, rischia di sbilanciare il risultato a favore degli ospiti. La forza c'è, l'occasione è ghiotta, ma il tiro sfiora seppur di poco la traversa. La risposta è nei piedi di Acquafresca che però è sbilanciato e Antonioli disinnesca facilmente. Non male la coppia Mutu – Malonga con il numero 17 due volte vicino al gol. Ma è ancora Parolo a suonar la carica con una bordata che, al 43mo, sfiora il palo. Quei pochi millimetri contano tantissimo e purtroppo per gli ospiti la palla è ancora fuori.

Il gioco, nella prima metà, è del Cesena che ha preso d'assalto la porta avversaria sfoderando sicurezza, determinazione e grinta; ingredienti fondamentali per chi è in lotta per la salvezza anche se tra gli elementi ne manca uno, il più fondamentale: un gol da tre punti. Ma è questione di minuti.

Secondo tempo. Nel secondo tempo si concentra il risultato. Si conferma il tenore della prima metà con un Cesena attivo in area avversaria e una difesa schierata a muraglia che concede molto poco. Unico brivido al 31mo con Konè che si fa pericoloso smarcando tre avversari, a pochi metri da Antonioli manca la porta e spara alto. La svolta è a sette minuti dalla fine con un missile del solito “Parolo” lasciato solo a circa 15metri dalla porta. Succede tutto in un attimo. Riceve palla, stoppa si sposta al centro e scarica un tiro dritto come un fuso che si insacca nell'incrocio dei pali. Imprendibile per Gillet. Scontata la gioia dei bianconeri e di Parolo che ritrova il gol in una delle partite più importanti anche dal punto di vista del morale.

A 30 secondi dalla fine il tifo cresce fino ad esplodere all'unisono con panchina e staff quando il triplice fischio dell'arbitro decreta il vincitore del derby di Romagna.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Bloccarono i cancelli dell'azienda: "Per 14 lavoratori licenziamento definitivo, pronta la causa"

Torna su
CesenaToday è in caricamento