menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Cesena si fa male da solo: alla fine col Bari c'è un buon punto

Cesena-Bari non ha deluso le aspettative. Nè è nato un match divertente, con conclusioni da ambo le parti. E alla fine l'1-1 può soddisfare sia mister Fabrizio Castori che Fabio Grosso

Si attendevano i fuochi d'artificio al "Manuzzi". E Cesena-Bari non ha deluso le aspettative. Nè è nato un match divertente, con conclusioni da ambo le parti. E alla fine l'1-1 può soddisfare sia mister Fabrizio Castori che Fabio Grosso. Cesena meglio nel primo tempo, Bari più incisivo nella ripresa. Sono stati i padroni di casa a portarsi in vantaggio col duo Jallow-Laribi e sono stati i bianconeri stessi, ad inizio del secondo tempo, a regalare il pari al Bari con una clamorosa autorete a firma di Suagher. Nel finale i pugliesi sfiorano il 2-1, ma è il legno della traversa a salvare il Cesena. Con questo risultato il Cavalluccio raggiunge l'Entella a quota 24.

La partita

Match equilibrato nei primi minuti di gioco. E' di Galano la prima conclusione pericolosa del match al 7', ma Fulignati non si fa cogliere impreparato e para in tuffo. Immediata la risposta dei padroni di casa: Dalmonte cavalca sulla corsia di sinistra, si accentra e serve Kupisz al limite: stop e tiro, ma la palla si spegne sopra la traversa. E' Laribi a far esplodere il Manuzzi. Minuto 13: Jallow ruba palla al limite dell'area e serve il numero 5 che con un preciso sinistro a giro fulmina Micai. Il Bari sembra non accusare il colpo e prova subito a pareggiare i conti. Al 15' Improta a pochi passi dalla porta non capitalizza in rete un cross dalla destra di Sabelli. Anche i bianconeri cercato il raddoppio. Al 21' è Scognamiglio a rendersi pericoloso di testa, con la sfera di poco alta sopra la porta difesa da Micai. Il Cesena non si siede e continua a divertire i tifosi. Al 33' Jallow fa impazzire i tifosi con una galoppata sulla sinistra; affronta tre avversari e calcia di destra da posizione defilata. Micai c'è. Al 35' brivido per la retroguardia bianconera, con Kozak a non deviare in rete un cross di D'Elia. Subito dopo è Improta a mangiarsi l'1-1 con un tiro a giro fuori sul secondo palo. Il primo tempo si chiude coi baresi avanti e il Cesena a controllare.

La ripresa vede il Bari trovare subito il gol. Sul cross innocuo di Sabelli dalla destra, Suagher sbaglia e insacca nella propria porta di testa. Il Cesena si rituffa avanti. Laribi ci prova con un tiro a giro: c'è la potenza, ma non la precisione. Padroni di casa ancora pericolosi al 55': Jallow ci prova con un destro da posizione defilata, ma senza impensierire Micai. Cresce il Bari e la squadra di mister Grosso arriva vicinissimo al 2-1 con Galano: Fulignani su supera sul tiro a giro del numero 11. Al 68' sono i bianconeri di mister Castori a sfiorare il 2-1 con un bel colpo di testa di Jallow, con la palla di pochissimo a lato. Entrambe le squadre non si nascondono e giocano a viso aperto. Al 71' ci prova Galano dalla distanza, Fulignati neutralizza la botta in due tempi. C'è più Bari che Cesena: dopo un pericoloso colpo di testa di Scognamiglio sono gli ospiti a sfiorare il 2-1: Cissè gira a rete una palla ben servita da Galano, il legno salva i padroni di casa. Nel finale il Cesena contiene il pareggio. Il 2018 inizia con un buon punto per i bianconeri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento