Cesena-Avezzano partita a rischio, il Prefetto fissa le misure di sicurezza

Nella partita di andata ci furono dei disordini in cui rimasero anche feriti quattro poliziotti

"Un incontro connotato da profili di rischio a seguito dei disordini avvenuti in occasione della partita di andata". Il Prefetto della Provincia di Forlì-Cesena, sulla scorta delle misure proposte dalla Questura, e tenuto conto della determinazione dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, detta alcune misure di sicurezza per la partita Cesena-Avezzano in programma domenica 6 gennaio allo stadio "Orogel Manuzzi".

Attraverso il decreto il Prefetto "prescrive la vendita di tagliandi per i tifosi ospiti fino alle ore 19 del giorno antecedente la gara e nel limite del numero massimo di 200 biglietti, nelle ricevitorie individuate dalla società sportiva e sotto la responsabilità della stessa, previa esibizione da parte dell’acquirente di un documento di identità".  Viene inoltre imposta "la trasmissione, a cura della società sportiva ospitata, dell’elenco degli acquirenti dei biglietti alla Questura di Forlì-Cesena e l’impiego, nel settore ospiti, di volontari della società ospitata con casacca riconoscibile". I disordini avvenuti durante la gara di andata portarono al ferimento di quattro poliziotti e a 28 provvedimenti di Daspo tra i tifosi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento