menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esultanza dei bianconeri, foto Frasca

L'esultanza dei bianconeri, foto Frasca

Finalmente Cesena: i bianconeri travolgono l'Avellino. E Cacia fa doppietta

Nella sera dei primi due hurrà di Cacia, arriva il primo successo del Cesena ai danni di un Avellino poco ordinato e senza idee

Finalmente. E' proprio il caso di dirlo. Nella sera dei primi due hurrà di Cacia, arriva il primo successo del Cesena ai danni di un Avellino poco ordinato e senza idee, specie nei primi 45'. Merito di una grande prestazione della squadra di Andrea Camplone, che ha brillato sotto i riflettori del Manuzzi, regalando la prima soddisfazione per i tifosi bianconeri. Travolgenti Jallow e Sbrissa, protagonisti di un primo tempo superlativo. Chi ha pagato il biglietto torna a casa appagato. La sfida ha offerto gol e emozioni. Il Cesena è sceso in campo per mettere nel forziere tre punti. Mai visto così aggressivo in questa stagione.

Ed è subito gol

Pronti e via e i padroni di casa colpiscono subito: Jallow, in pressing, recupera un ottimo pallone, lancia Cacia che si allarga sulla sinistra e di sinistro sorprende Lezzerini. La squadra di Walter Novellino accusa il colpo, non riuscendo ad uscire dalla propria metà campo. Jallow è incontenibile, costringendo gli irpini alla difensiva. Al 14' buona opportunità per il Cesena con Cacia, ma un grande intervento difensivo di Marchizza salva gli ospiti. Avellino che alza il baricentro, facendo vedere dalle parti di Fulignati al 15' con Ardemagni: conclusione dalla distanza alta. E' il primo tiro degli avversari.

Dal possibile 1-1 al raddoppio

Al 19' si gela il tifo bianconero: Laverone crossa al centro dalla destra, ma Cascione interviene con la mano alta. E' rigore. Dal dischetto si presenta Ardemagni, ma Fulignati respinge. Lo stadio esplode. E il tifo diventa ancora più pirotecnico al 27'. Sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti Sbrissa sfrutta al meglio la torre di Cascione, gonfiando la rete. Il raddoppio taglia le gambe all'Avellino e mette benzina al Cesena. Al 31' Sbrissa sfiora il raddoppio con un'incornata su calcio d'angolo. La sfera si spegne di poco a lato. Al 40' pericolo per la retroguardia bianconera: Molina si libera in area e calcia di sinistro, la conclusione leggermente deviata è diretta in porta, ma Fulignati con un ottimo intervento respinge.

Secondo tempo

La ripresa inizia nel segno dell'Avellino. Due giri di lancette e Ardemagni si avvicina al 2-1 con un colpo di testa: a negarlo è il palo. Sessanta secondi e il bomber irpino va in gol, ma la sua posizione è in offside. Nel momento migliore degli ospiti il Cesena trova il 3-0. Minuto 51: Cacia, lanciato da Sbrissa, anticipa l'uscita dell'estremo difensore, insaccando di destro. Mentre il Manuzzi canta, i bianconeri incappano nel secondo errore della serata: Laribi neutralizza un traversone dalla destra col braccio. Inevitabile il rigore. Castaldo non fallisce l'occasione, trasforma con un preciso destro. Laribi cerca di riscattare l'errore con un precisa punizione, ma la sfera si spegne di poco a lato. Al 59' Avellino in dieci per doppia ammonizione di Suagher (fallo su Jallow). Il Cesena, in superiorità numerica, continua ad attaccare. E' Laribi ad avere la palla del 4-1: il fantasista viene ben servito da Jallow, ma il suo destro viene salvato sulla linea da Di Tacchio. Il Cesena cala il ritmo, ma non l'Avellino. All'80' è ancora un palo a dire no al gol: a colpirlo, su colpo di testa, è Castaldo. Sulla respinta Ardemagni non ribadisce in rete. All'82 è ancora Castaldo a rendersi pericoloso, ma trova il guizzo decisivo. Sono gli ultimi sussulti campani. Il finale è una standing ovation per i bianconeri. E' il momento di godersi gli applausi. Finalmente.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento