Camplone analizza il brutto ko: "Ancora non siamo in grado di interpretare le partite"

E' amareggiato mister Andrea Camplone dopo il 2-0 subìto in casa dall'Ascoli

"Dopo la prestazione di martedì e avremmo dovuto riscattarci con una vittoria ed invece siamo incappati in un’altra serata non bella". E' amareggiato mister Andrea Camplone dopo il 2-0 subìto in casa dall'Ascoli. "Eravamo consapevoli che l’Ascoli si sarebbe chiuso e puntato tutto sulle ripartenze - analizza l'allenatore -. Ci eravamo preparati per questo, ma purtroppo siamo stati troppo lenti nel giro-palla finendo così per essere prevedibili. Ancora non siamo in grado di interpretare le partite e non possiamo fare altro che lavorare, di certo non possiamo essere questi".

Alla squadra manca ancora un’identità? "Segniamo poco - ammette Camplone -, ma il vero problema è che produciamo troppe poche azioni da goal. Stiamo attraversando un brutto momento, nonostante in settimana ci alleniamo con grande intensità e proviamo varie situazioni alternative, in partita alla prima difficoltà andiamo in confusione". Ora, conclude, "tutti dobbiamo dare di più e non possiamo limitarci a fare il compitino. Dobbiamo prenderci tutti le responsabilità, io per primo; in questo momento dobbiamo rimanere uniti, compatti e pensare solamente a lavorare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Scampagnata al Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto delle multe, continueremo ad incontrarci"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento