Campagnolo abbraccia la Romagna: "Cesena scelta azzeccata"

Venerdì pomeriggio, dopo la splendida prestazione di martedì contro il Trapani, è intervenuto in conferenza stampa il portiere bianconero Andrea Campagnolo

Venerdì pomeriggio, dopo la splendida prestazione di martedì contro il Trapani, è intervenuto in conferenza stampa il portiere bianconero Andrea Campagnolo. L'estremo difensore bianconero ha salvato in più occasioni il risultato riuscendo così a difendere al meglio la sua porta e il risultato.

“Quelle di Trapani sono state due ottime parate. L’importante era cercare di portare a casa i tre punti, sarebbe stato un peccato farci sfuggire la vittoria nei minuti finali. Il momento più bello è stato il rientro negli spogliatoi, abbiamo potuto esultare tutti insieme per una vittoria sofferta”.

Il giocatore ha affrontato anche il tema del proprio preparatore: Antonioli. “Francesco è un mito per il Cesena ma anche per il calcio italiano, è stato uno dei migliori portieri del panorama calcistico nazionale. Essere allenato da lui è uno stimolo in più.”

“Penso sempre positivo, mi aspettavo - ha aggiunto - che questa squadra potesse esprimersi bene ma ancora non abbiamo fatto nulla. In campo si attacca e si difende tutti insieme, il calcio è uno sport di squadra, un meccanismo corale che parte dalla difesa verso l’attacco o viceversa”.

“La Serie B è un torneo lungo e competitivo. Secondo me il livello è sceso nelle categorie inferiori. L’obiettivo è quello dei cinquanta punti il prima possibile, poi vedremo. Dobbiamo migliorare quotidianamente in allenamento, così ci toglieremo delle grosse soddisfazioni. Mancano trentasei partite, è presto per dare giudizi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel finale un messaggio di apprezzamento che ha mandato alla città: “Cesena è stata una scelta azzeccata, sono molto contento di stare qui. Mi sento di vivere una seconda giovinezza. Invece di avere trentacinque anni mi sembra di averne venticinque, grazie alle persone che ho trovato, a chi mi allena quotidianamente e al popolo bianconero che mi dimostra il suo affetto giorno dopo giorno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento