Sport

Calciomercato, Zebi: "Difficoltà e ritardi? Ci piacciono i giocatori forti". Le trattative del ds: i nomi caldi

"L'anno scorso abbiamo fatto un mercato importante proprio perché quest'anno il lavoro doveva essere diverso nei numeri e nelle quantità"

A meno di due settimane dalla chiusura della sessione estiva di calciomercato, il Cesena necessita di chiudere qualche colpo in entrata, soprattutto in difesa dopo l'ufficialità del passaggio di Luca Ricci alla Pistoiese. Al suo posto il cima al taccuino del ds Moreno Zebi c'è il classe '99 di proprietà della Juventus Erasmo Mulè, obiettivo dichiarato del mercato bianconero. Sul difensore ci sono parecchie squadre, in particolare il Messina, ma dal Cesena trapela fiducia per la fumata bianca. Difficile una partenza di Ciofi: nonostante l'interesse del Pordenone, il tempo non gioca a favore dei neroverdi, anche perché il Cavalluccio dovrebbe essere in grado di trovargli prima un valido sostituto. Aspettando il rientro di Maddaloni: potrebbe tornare in gruppo a fine settembre. 

I due nuovi si presentano: c'è anche un figlio d'arte

Per l'attacco, piacciono Filippo Pittarello della Virtus Verona, Giuseppe Torromino della Ternana e Alfredo Bifulco del Padova, mentre è stata abbandonata la pista Filippo Manzari: passerà al Frosinone. L'obiettivo sarà avere in rosa 2 giocatori per ruolo, poi ai 22 professionisti ai aggiungeranno alcuni giovani della Primavera: Lepri, Shpendi e Berti, il primo ha già debuttato in prima squadra lo scorso anno, giocando punta nei minuti finali della partita vinta 2-1 col Gubbio. 

Il passaggio di proprietà non sta in alcun modo ostacolando il lavoro di Zebi, a sua detta: "I riferimenti con cui lavoro sono sempre quelli, il nostro progetto tecnico-tattico non è cambiato. I ritardi e le difficoltà sono figli del fatto che ci piacciono giocatori forti. Le difficoltà sono relative ai tempi del mercato che non dipendono solo da noi. Non ho vissuto in maniera negativa e ansiosa questo discorso, chiaramente sono spettatore interessato, quindi ascolto con attenzione, ma non sono stato condizionato da questa cosa".

Ad ogni modo, regna la delusione tra i tifosi del Cesena per il calciomercato. Ma Zebi non ci sta, e chiarisce: "L'anno scorso abbiamo fatto un mercato importante proprio perché quest'anno il lavoro doveva essere diverso nei numeri e nelle quantità. L'aver tenuto i nostri pezzi importanti è mercato. Lavorando coi prestiti, verosimilmente 8 giocatori li perdi sempre, poi altri vengono ceduti, quindi 8-10 giocatori nuovi ci sono. L'anno scorso il mercato è stato massiccio perché quest'anno fosse diverso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato, Zebi: "Difficoltà e ritardi? Ci piacciono i giocatori forti". Le trattative del ds: i nomi caldi

CesenaToday è in caricamento