Il ritorno del figliol prodigo: Graffiedi risale sul Cavalluccio

Mancava solamente l'ufficialità, adesso c'è anche quella: Mattia Graffiedi è il nuovo attaccante del Cesena. Lo ha sottolineato in una nota il sito internet del Cavalluccio

Graffiedi con la maglia del Gubbio (Credit Tm News Infophoto)

Mancava solamente l'ufficialità, adesso c'è anche quella: Mattia Graffiedi è il nuovo attaccante del Cesena. Lo ha sottolineato in una nota il sito internet del Cavalluccio, che ha specificato come l'attaccante di Cesenatico, 32 anni, abbia firmato un contratto annuale. Per Graffiedi è un ritorno in bianconero, visto che ha vestito la maglia dei romagnoli undici anni fa. Intanto è arrivata anche l'ufficialità della cessione di Sasha Cori, il quale passa all'Empoli con la formula del prestito con diritto di riscatto sulla compartecipazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CALCIOMERCATO, TUTTI I MOVIMENTI DEL CESENA

LA CARRIERA - Classe 1980, nativo di Cesenatico, Graffiedi è cresciuto come tanti ragazzi nel settore giovanile del Cesena. Con i bianconeri gioca nella stagione 1999-2000, in serie B, con il Cavalluccio guidato da Cavasin. In quella stagione Mattia segna 4 gol in 15 partite, permettendo ai bianconeri di salvarsi. Un grave infortunio al ginocchio lo tiene lontano dai campi di gioco proprio poco dopo essere stato acquistato dal Milan per 14 miliardi delle vecchie lire. Graffiedi nei rossoneri non giocherà nemmeno una partita e da quel momento inizia un vero e proprio girovagare tra squadre di serie B. Prima alla Ternana, poi in C1 col Cesena (16 presenze e 1 gol nel 2001), poi in successione Napoli (25 presenze e 3 gol) ma soprattutto Ancona e Fiorentina, dove si mette in luce segnando rispettivamente 9 e 8 reti in campionato. Deludente il passaggio alla Fiorentina, ritrova poi il feeling con la rete a Modena tra il 2005 e il 2007.

Poi Triestina (45 presenze e 3 gol), Grosseto (21 presenze, 6 gol), per poi passare 3 anni in Emilia con la maglia del Piacenza (63 presenze e 11 gol). L'ultima esperienza è in serie B con il Gubbio, neopromossa nella divisione cadetta, con il quale segna 6 gol in 23 partite. Bottino che, comunque, non riesce ad evitare la retrocessione in Prima Divisione. Adesso il ritorno a Cesena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento