Dall'Udinese al diluvio di Perugia, ancora bianconero nel futuro di Calori?

Spunta anche il nome di Alessandro Calori, ex difensore di Udinese, Perugia e Brescia, tra i possibili allenatori del Cesena nella prossima stagione. Tramontata quasi definitivamente l'ipotesi di un rinnovo con Beretta

Spunta anche il nome di Alessandro Calori, ex difensore di Udinese, Perugia e Brescia, tra i possibili allenatori del Cesena nella prossima stagione. Tramontata quasi definitivamente l'ipotesi di un rinnovo con Beretta, che alla guida del Cavalluccio ha collezionato 5 punti in 14 partite, con 9 sconfitte, 5 pareggi e nemmeno una vittoria, ecco spuntare quindi il nome del 46enne allenatore toscano, attualmente tecnico del Brescia in serie B.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

> CALCIOMERCATO, TUTTI I MOVIMENTI DEL CESENA

In pole position per la panchina del Cesena c'è ancora Atzori, anche se non è da escludere l'ipotesi Devis Mangia, che quest'anno ha guidato il Palermo e che da alcune indiscrezioni accetterebbe una sistemazione anche in serie B con i colori bianconeri. Gli stessi colori che hanno caratterizzato la storia calcistica di Alessandro Calori: per otto anni ha vestito la maglia dell'Udinese (dal 1991 al 99, con 255 presenze e 10 gol), ma l'ex difensore viene ancora ricordato soprattutto un gol realizzato contro i bianconeri di Torino in un famosissimo Perugia-Juventus della stagione 1999-2000. Calori vestiva la maglia del Perugia, e sotto un diluvio universale realizzò il gol del definitivo 1-0 che sancì la sconfitta della Juventus, consegnando lo scudetto alla Lazio.

Da allenatore, Calori in 7 anni ha condotto sei squadre diverse, ottenendo come unica soddisfazione la promozione dalla C1 alla Serie B del Portogruaro nella stagione 2009-2010. Del resto, molte amarezze e diversi esoneri: sollevato dall'incarico dopo appena una giornata alla guida della Triestina, esonerato anche dalla Sambenedettese in C1, retrocesso con l'Avellino nella stagione 2007-08 (dove subentrò a campionato in corso a Carboni), esonerato nuovamente a Padova nella stagione 2010-11.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento