Calcio

L'allenatore della Sampierana: "Puntiamo a vincere il campionato. Non ci nascondiamo"

"Sappiamo noi per primi che abbiamo delle responsabilità e ce le prendiamo volentieri” dichiara mister Barontini

“Non ci nascondiamo assolutamente. Puntiamo a vincere il campionato. Sappiamo noi per primi che abbiamo delle responsabilità e ce le prendiamo volentieri”. Così mister Federico Barontini, il tecnico della Sampierana, la squadra da battere del prossimo campionato di Promozione, sempre che il Novafeltria sia ripescato in Eccellenza come pare.

Mister Barontini, la società ha calato un tris d'assi: Braccini, Cano e Tisselli. È finita la campagna acquisti?

“Abbiamo compiuto acquisti di livello. Braccini è un giocatore di categoria superiore, ha tanta qualità e sarà come ho detto a lui sarà uno dei nostri leader in campo e fuori. Cano è un attaccante bravo tecnicamente, un giocatore forte dentro l'area ma che sa mettersi anche al servizio della squadra. Con il recupero di Lanzi là davanti siamo ben assortiti. Infine il difensore Tisselli, il curriculum parla per lui. Ha esperienza, grandi doti fisiche, buon piede, personalità. I suoi ex compagni Narducci e Zammarchi mi hanno confermato che la scelta del club è stata la migliore. Abbiamo preso un giocatore affidabile per sostituire al meglio un leader d'esperienza come Giovanni Rossi che ha appeso le scarpette al chiodo”.

È finita la campagna acquisti?

“Stiamo trattando un centrocampista del 2004 nel caso in cui Corzani trovi la sistemazione migliore in categoria superiore come è nei suoi desideri. È giusto che provi nuove sfide, ma io confido che alla fine resti alla Sampierana. Vedremo. Per il resto cerchiamo un portiere”.

Gli under?

“Confermato il pacchetto dell'anno scorso: Quercioli, Pungelli, Berni, Castagnoli, il 2006 Batani che già ha esordito”.

Quale sarà il modulo?

“In attacco giocheremo con tre pedine per sfruttare al massimo il nostro pacchetto di esterni formato da Braccini, Pippi, Pungelli e Castagnoli. A centrocampo e in difesa vedremo, l'idea di base è comunque il 4-3-3”.

Le avversarie più pericolose?

“Il Forlimpopoli protagonista di un'ottima stagione, il Bakia che sul mercato si è mosso bene, la Due Emme che su un telaio di qualità ha inserito bomber Collini. Leggo di un Cattolica che vuole rilanciarsi e anche il Cervia ha fatto movimento interessanti. Certo, se ci sarà il Novafeltria il nostro compito sarà più complicato”.

Con i favori del pronostico conclamati non c'è il rischio di sottovalutare magari inconsciamente i rischi del campionato?

“Assolutamente no e saremmo dei pazzi se solo uno di noi pensasse che di prendere sotto gamba la nuova stagione. È tanto l'amaro in bocca per l'epilogo dello scorso campionato, così forte lo spirito di rivincita della mia squadra che non correremo questo rischio”.

Quando iniziate la stagione?

“Il 31 luglio, il 26 è in calendario la tradizionale amichevole contro il Cesena e in vista di questo appuntamento ho dato ai ragazzi un programma di lavoro per farci trovare pronti”.

Già programmate le amichevoli precampionato, tutte a San Piero: 5 agosto la Bagnese, il 12 la Sammaurese ed infine il 19 il Diegaro. Il 27 è prevista la Coppa, il 3 settembre parte il campionato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allenatore della Sampierana: "Puntiamo a vincere il campionato. Non ci nascondiamo"
CesenaToday è in caricamento