rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Calcio

Il Cesena strappa un punto dalla tana della capolista, pareggio a occhiali con la Reggiana

Un ottimo punto guadagnato e meritato dai ragazzi di Viali, che vengono però scavalcati in classifica dal Modena

Termina con un pareggio a reti bianche il big match della 14a giornata tra Reggiana e Cesena. Tante le occasioni da ambe le parti, ma gli interventi del solito Nardi e l'imprecisione dei bianconeri sotto porta hanno fatto sì che si conservassero sia l'imbattibilità in campionato degli emiliani, che quella esterna dei bianconeri. Un ottimo punto guadagnato e meritato dai ragazzi di Viali, che vengono però scavalcati in classifica dal Modena, reduce dalla vittoria per 2-1 sulla Vis Pesaro. Attualmente il podio dice Reggiana 32, Modena 30 e Cesena 29. Domenica prossima il Cavalluccio ospiterà al Manuzzi la Fermana, con la consapevolezza di poter lottare fino alla fine con le due emiliane per la promozione diretta.

La partita

Viali conferma il blocco di partenza che ha battuto il Pescara, eccezion fatta per il portiere, con Nardi che si riprende il posto dal 1' dopo il virus intestinale. La prima occasione è dei padroni di casa al 6', sugli sviluppi di un calcio d'angolo Contessa calcia al volo col sinistro dal limite dell'area e mette fuori non di molto. Al 9' sono gli ospiti a sfiorare il vantaggio: Voltolini sbaglia un rinvio favorendo il recupero di Berti, che serve Bortolussi, ma il numero 20 dal limite strozza troppo il tiro e spreca una buona chance. Luciani cerca la porta al volo da lontano, Nardi non si fida e mette in angolo. Anche Berti prova la conclusione dal limite a giro, senza però impensierire l'estremo difensore di casa. Brivido per Nardi al 15', quando Bortolussi devia di testa un cross sfiorando il palo alla sua sinistra. Al 25' Favale conquista una punizione dal limite e si incarica della battuta, ma colpisce la barriera. Alla mezz'ora Reggiana a centimetri dal vantaggio: Sciaudone pescato in area da posizione defilata colpisce il palo alla destra di Nardi. Subito dopo Guglielmotti colpisce il legno alla sinistra del numero 33, che era comunque sulla traiettoria del pallone. Punizione interessante per il Cesena, batte Caturano ma non riesce a dare al pallone né potenza né precisione. Ottimo intervervento di Nardi al 43' sul rasoterra a incrociare di Lanini. A reti bianche una prima frazione di gioco con più pericoli dalle parti di Nardi che di Voltolini.

Ci prova Sciaudone dalla distanza a inizio ripresa, ma nel suo destro c'è soltanto potenza senza precisione. Clamorosa occasione per il Cesena al 51': punizione di Ardizzone, Bortolussi colpisce di testa e la sfera finisce sul palo. Sulla ribattuta, la conclusione di Missiroli si stampa sulla traversa. Sciaudone ci riprova al volo, questa volta in area, ma anche in questo caso il pallone finisce altissimo. Al 63' i primi di cambi di Viali, che inserisce Ilari e Tonin al posto di Missiroli e Berti. Pericolosi gli emiliani in ripartenza con Guglielmotti, che costringe Nardi a rifugiarsi in angolo. Sugli sviluppi, l'estremo difensore è bravissimo ad alzare sopra la traversa il colpo di testa di Cauz. Ottima triangolazione tra Caturano e Ciofi, con quest'ultimo in area che viene fermato in angolo al momento del tiro. Al 76' rientra in campo dopo l'infortunio Giacomo Zecca, a fargli spazio è Caturano. A 10' dalla fine Ardizzone trova Tonin all'altezza del dischetto, ma il numero 99 di testa svirgola sciupando una grandissima chance. All'84' ultimi due cambi per i bianconeri: Steffè e Candela prendono il posto di Ardizzone e Favale. Nulla accade nei 3 minuti di recupero, il Cesena esce dal Mapei con un meritato pareggio e conserva la sua imbattibilità esterna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cesena strappa un punto dalla tana della capolista, pareggio a occhiali con la Reggiana

CesenaToday è in caricamento