rotate-mobile
Calcio

La Sampierana continua a vincere: "Dobbiamo mantenere il +4 fino allo scontro diretto a Gambettola"

I bianconeri restano in testa alla classifica del girone E di Promozione

Con il successo in trasferta sul Verucchio per 2-0, la Sampierana mantiene il vantaggio di +4 sul Gambettola a sua volta vittorioso sul campo del Fratta Terme (0-3). Un hurrà firmato da Narducci su rigore e da Petrini nel primo tempo.

“E’ stata una partita dura come ci aspettavamo, contro un avversario ben allenato e organizzato, che ha fatto di tutto per impensierirci. Gli episodi – il palo del Verucchio in avvio, il rigore a nostro favore a sbloccare il match – hanno indirizzato la partita e poi noi abbiamo legittimato il successo con una buona mole di gioco. Con alcune ripartenze avremmo potuto vincere con punteggio più largo” osserva il centrocampista Lorenzo Petrini, classe 1994, seguito da fidanzata, genitori e parenti in ogni stadio dove è di scena la Sampierana.

Vi aspettavate un regalo dal Fratta Terme che affrontava il Gambettola?

“Non in modo particolare. Noi dobbiamo solo pensare a fare il massimo e solo a fine partita dobbiamo guardare al risultato del Gambettola. Siamo a +4 e dobbiamo mantenere questo vantaggio fino alla scontro diretto in casa loro all’ultima giornata”.

Terzo gol per Petrini, l’ultimo risaliva alla vittoria di metà novembre per 1-0 sul Bakia, vostro prossimo avversario.

“Narducci, a segno per primo su rigore, con una punizione mi ha pescato davanti al portiere in area: ero solo, ho controllato e di destro ho infilato in porta. Con tre reti – la prima era stata all’esordio contro il Cervia - ho battuto il mio record. Bene così, ma al gol non tengo in maniera particolare”.

Prima di affrontare il Bakia all’andata eravate a -7, un girone dopo siete a +4, vale a dire avete collezionato 11 punti in più del Gambettola di cui cinque nelle ultime cinque partite (13 contro 8). Siete cresciuti tanto come squadra.

“Stiamo tenendo una media punti molto alta, non è un caso: ci alleniamobene, abbiamo fatto un richiamo invernale di preparazione molto puntuale di cui stiamo raccogliendo i benefici.  Eravamo partiti per migliorare la stagione precedente, direi che ci siamo riusciti in pieno: maggior numero di vittorie, una sola sconfitta, miglior attacco, migliore difesa. Siamo diventati più concreti, c’è grande volontà di fare gol e di non prenderlo. Adesso dobbiamo provare a coronare il grande sogno della promozione in Eccellenza”.

Vi aspetta il Bakia che ha messo alla frusta il Gambettola. Pensa che sia già sazio?

“Neppure per idea, è nei playoff e cercherà di rimanerci. Poi quando affronti la capolista raddoppi sempre le forze e quindi mi aspetto una battaglia in ogni partita da qui alla fine. Non dobbiamo assolutamente mollare perché il Gambettola è una squadra molto agguerrita, esperta, dalle mille risorse e quattro punti non sono nulla tanto più con lo scontro diretto ancora da giocare”.

Pensa che se Pippi ci fosse stato da inizio stagione avreste già chiuso i giochi?

“Tenere una media punti ancora più alta sarebbe stato molto difficile. Pippi è un grande giocatore, uno dei più forti della categoria, e lo sta dimostrando, l’esperienza americana gli è servita, è cresciuto mentalmente e ha fatto un salto di qualità. E’ sul pezzo e fa la differenza”.

Che aria tira nello spogliatoio?

“Io faccio parte del nucleo storico della Sampierana perché questo è il mio nono campionato (quattro in Eccellenza e cinque in Promozione) e come Quaranta, Canali e Lanzi ho vissuto l’amarezza della retrocessione dall’Eccellenza. Sappiamo cosa significa. Faremo di tutto come del resto i nostri compagni di squadra per conquistare la promozione e riscattare quella stagione: non vogliamo assolutamente avere rimpianti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Sampierana continua a vincere: "Dobbiamo mantenere il +4 fino allo scontro diretto a Gambettola"

CesenaToday è in caricamento