rotate-mobile
Calcio

Para (Sampierana): "Dobbiamo riprenderci i punti lasciati per strada. Il Gambettola potrà inciampare"

“In questi mesi siamo cresciuti e il Gambettola è andato come un treno, ma noi possiamo fare ancora meglio sotto il profilo della mentalità e della concentrazione

Ha rotto il digiuno Federico Para, classe 1996, uno degli attaccanti della Sampierana impegnata nella dura rincorsa alla leader Gambettola che in classifica ha cinque punti di vantaggio. Schierato al posto di bomber Lanzi, squalificato, ha sbloccato la partita contro il Fratta Terme, un avversario quadrato che ha tenuto aperta la sfida fino alla fine (2-1). “Su un tiro dal limite respinto dal portiere, ho anticipato i due difensori centrali e ho trovato il tap in vincente – racconta dedicando la rete alla figlia Caterina di appena due mesi –. E' la prima rete del campionato, l'anno scorso ne ho segnati due e spero di migliorare. Il primo step a cinque reti”.

Para è un prodotto del vivaio della Sampierana con cui ha assaggiato anche l'Eccellenza, poi dopo una doppia stagione alla Bagnese (13 reti nel secondo anno) è rimasto vittima di doppio infortunio con tre interventi alle due ginocchia da cui si è brillantemente ripreso. Lo scorso anno si è aggregato alla squadra riprendendo lentamente fiducia ritrovando il clima partita. “Non mi sono perso d'animo neppure nei momenti più difficili, ho sempre avuto fiducia nei miei mezzi. Ora dovrò sfruttare al massimo lo spazio che mi viene concesso dal mister. Del resto davanti c'è un totem come Lanzi (domenica ci sarà): io sono a disposizione”.

Para, nel prossimo turno viene il difficile. Il Gambettola sarà di scena contro il Granata, voi a Forlimpopoli...

“Sulla carta il turno strizza l'occhio al Gambettola, ma noi siamo convinti di poterci giocare le nostre carte anche a Forlimpopoli, una squadra competitiva, che sta disputando da matricola un'ottima stagione. E' una prova di maturità e noi tutti non vogliamo fallirla. Comunque il campionato è molto lungo e fino alla fine ci faremo valere”.

La Sampierana è già al massimo delle sue possibilità?

“In questi mesi siamo cresciuti e il Gambettola è andato come un treno, ma noi possiamo fare ancora meglio sotto il profilo della mentalità e della concentrazione: anche se non hanno influito sul risultato finale, in casa con Sant'Ermete, Bellaria, Misano abbiamo subito dei gol evitabili. Abbiamo lasciato punti per strada, dobbiamo cercare di riprenderli già nel prossimo turno. Io credo che da qui alla fine anche il Gambettola potrà inciampare, una flessione è fisiologica e noi dovremo essere pronti ad approfittarne al meglio sfruttando al massimo lo scontro diretto sul nostro campo a fine andata. Loro sono forti, hanno giocatori con esperienza anche in categoria superiore, ma noi non siamo da meno”.

Un sampierano è il primo rinforzo dal mercato 

Intanto con il nulla osta del suo club - il Vivi Altotevere Sansepolcro - si allena con la Sampierana Davide Braccini, sampierano doc, classe 2001, centrocampista avanzato, alla terza stagine nel club toscano che milita in Eccellenza dopo aver fatto la trafila nel settore giovanile del Cesena arrivando fino alla Primavera. Sarà il rinforzo del mercato invernale (apre l'1 dicembre). Il compagno di squadra (e fratello), l'attaccante Simone Braccini, classe 1995, su cui il club ha fatto più di un pensierino invece difficilmente si muoverà prima della prossima stagione visto che il Vivi Altotevere è in testa alla classifica con altre due squadre. Si conferma il desiderio della società di riportare a casa tutti quei giocatori sampierani che sono in altre società per costruire una Sampierana tutta locale, ma non per questo senza ambizione, anzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Para (Sampierana): "Dobbiamo riprenderci i punti lasciati per strada. Il Gambettola potrà inciampare"

CesenaToday è in caricamento