rotate-mobile
Calcio

Il Cesena esce tra i fischi, è un pareggio che sa di beffa: col Pontedera non arriva la prima gioia al Manuzzi

Per il Cesena sono fischi sonori al triplice fischio finale. Con il Pontedera finisce 1-1 ed un pareggio beffa, amaro, difficile da mandare giù

Per il Cesena sono fischi sonori al triplice fischio finale. Con il Pontedera finisce 1-1 ed un pareggio beffa, amaro, difficile da mandare giù. Nel primo tempo i bianconeri sbloccano la partita con King Udoh, poi il problema ormai cronico del Cavalluccio di non essere capace di chiudere le partite nonostante le occasioni create, alcune clamorose come quelle di Calderoni e Corazza. Nella ripresa al 35esimo un colpo di testa velenoso di Benedetti regala il pareggio al Pontedera, fino a quel momento quasi mai pericoloso. Prima del pari-beffa il Cesena reclama per un rigore non concesso a Ferrante, che appare però uno scontro di gioco. Non è ancora tempo della prima gioia al Manuzzi, il Cesena di Toscano ha raccolto una miseria: 5 punti in 5 giornate, impietoso anche il confronto con la scorsa stagione quando i bianconeri allenati da Viali avevano 11 punti in classifica dopo 5 turni. La prossima sfida sarà ancora al Manuzzi contro la Recanatese.

A fine gara esplode la rabbia dei tifosi

FINALE: CESENA-PONTEDERA 1-1

45esimo: segnalati 6 minuti di recupero. Bianconeri storditi dal pareggio

35esimo: arriva la beffa, il Pontedera pareggia con un colpo di testa beffardo da posizione defilata di Benedetti. Cesena 1-Pontedera 1. Traversone dalla destra, Zecca si perde Benedetti che da posizione incredibile indovina una palombella di testa che beffa Tozzo sul secondo palo. I toscani non erano praticamente mai stati pericolosi

30esimo: esce Bianchi ed entra Bumbu, dentro anche Zecca per Adamo. La fascia di capitano passa sul braccio di Ciofi

28esimo: cross di Saber e Ferrante non riesce a colpire di testa scontrandosi con il portiere, necessaria una fasciatura per l'attaccante argentino che perde sangue. Il numero 9 è stato praticamente travolto dal portiere ospite, ma per l'arbitro non è rigore

15esimo: Corazza da pochi passi con la punta, Siano si salva in corner. Esce Corazza ed entra Ferrante, entra anche Chiarello ed esce anche Udoh. Toscano toglie entrambe le punte

Undicesimo: clamorosa occasione per il Cesena, assist di Bianchi e Corazza prima cicca il pallone, poi conclude debolmente e il Pontedera si salva

Terzo minuto: gioco fermo dopo una 'zuccata' in area di rigore tra un difensore del Cesena e un attaccante del Pontedera

FINE PRIMO TEMPO: CESENA-PONTEDERA 1-0

44esimo: corner per il Pontedera, su un tiro da fuori si immola Coccolo e il Cesena si salva. Segnalato un minuto di recupero

41esimo: Bianchi cade in area, ammonito per simulazione

39esimo: Calderoni spara alto da posizione invitante, grande occasione sciupata dal Cesena

30esimo: ammonito Saber

27esimo: ancora Udoh, colpo di testa ma la palla finisce alta sopra la traversa

24esimo: Bianchi perde un pallone al limite dell'area, il tiro di Nicastro finisce a lato di poco, Pontedera pericoloso mentre inizia a cadere la pioggia

21esimo: errore in fase di uscita del Pontedera, destro improvviso di Corazza che non sorprende Siano

20esimo: si vede il Pontedera con un destro da fuori di Ladinetti, palla in curva Mare

Decimo minuto: ancora la zampata vincente di Udoh, ma l'attaccante è in fuorigioco e il gol viene annullato

Sesto minuto: GOLLL DEL CESENA!!!! Destro al volo di King Udoh che batte Siano in diagonale

Quarto minuto: Botta di sinistro di Calderoni: palla alta

Primo minuto: Udoh anticipato di un soffio in calcio d'angolo su cross di Saber

Dopo aver toccato il fondo a Fermo il Cavalluccio deve risorgere in casa contro il Pontedera. Solo 4 i punti racimolati fino a questo momento dai bianconeri allenati da Toscano, che sono ancora alla ricerca della prima vittoria all'Orogel Manuzzi. I toscani guidati in panchina da Pasquale Catalano hanno 3 punti in classifica frutto di tre pareggi e di una sola sconfitta. Queste le scelta di Toscano per una partita da non fallire: Tozzo tra i pali, Ciofi, Celiento e Coccolo in difesa, Adamo esterno di destra e Calderoni esterno di sinistra, in mezzo al campo De Rose, Bianchi (capitano) e Saber con Corazza e Udoh in attacco. Fischia Turrini di Firenze, nel Pontedera occhio in avanti a Nicastro, c'è anche Riccardo Martinelli con trascorsi nel Cesena, ma anche Giuseppe Aurelio passato più recentemente in bianconero. 'Ospiti' in Curva Mare anche alcuni tifosi dello Stoccarda, uniti ai bianconeri da un gemellaggio. "Ora basta! Solo vittorie!!" lo striscione esposto dagli ultras. In tribuna anche Fabrizio Castori (appena esonerato dal Perugia) e Andrea Mandorlini, ex allenatore del Padova attualmente senza panchina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cesena esce tra i fischi, è un pareggio che sa di beffa: col Pontedera non arriva la prima gioia al Manuzzi

CesenaToday è in caricamento