rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Calcio

Coppa Italia, il Cesena stende la Fermana e si guadagna il derby col Rimini

Davanti a circa 700 spettatori vanno in gol Chiarello, Ferrante e Calderoni. Lewis para un rigore a Nannelli

Il Cesena supera il primo turno eliminatorio di Coppa Italia di Serie C. Al Manuzzi, la Fermana viene sconfitta 3-1 davanti a 694 appassionati che non sono voluti mancare nemmeno alle 15 di mercoledì pomeriggio. In gol Chiarello, Ferrante su rigore e Calderoni, di Spadaro la rete marchigiana del momentaneo 2-1. Gloria anche per Lewis, che sul finale del primo tempo neutralizza un rigore a Nannelli. Con la contemporanea vittoria del Rimini ad Ancona, ci sarà un nuovo derby in Coppa Italia al "Neri" a inizio novembre. Un buon test per le seconde linee e i giovani del Cesena, in vista del big match di lunedì sera in casa della capolista Siena. 

La partita

Come preannunciato da Toscano, spazio a chi ha avuto meno minutaggio in campionato: in porta si rivede Lewis, davanti a lui Kontek e i giovani Lepri e Pieraccini. Zecca e Albertini sugli esterni, in mezzo Francesconi e Bumbu, davanti Ferrante e Cristian Shpendi supportati sulla trequarti da Chiarello. Per i marchigiani, l'ex bianconero Nardi in panchina: il portiere di coppa è Borghetto. In campo c'è Nannelli, in prestito alla Fermana ma di proprietà del Cesena. 

Già al 4' i padroni di casa trovano il gol: cross da destra di Zecca che trova Ferrante, il numero 9 'corregge' per Chiarello che trova da due passi il suo primo gol in bianconero. Il Cesena palleggia incontrastato di fronte a una Fermana attendista. Ci prova poi Ferrante con un sinistro basso a incrociare dal limite dell'area, pallone fuori di poco (16').  Ancora pericolosi i bianconeri al 34' con un colpo di testa di Cristian Shpendi, che da pochi passi mette alto sopra la traversa su cross di Zecca. I ritmi si abbassano, al 44' Albertini ferma irregolarmente e ingenuamente Nannelli nell'area bianconera: il classe 2000 si incarica della battuta del rigore ma apre poco e senza potenza il destro, permettendo la respinta a Lewis. Il primo tempo si chiude dunque col Cesena avanti di una rete.

La ripresa ricomincia senza cambi, Albertini passa però sulla fascia destra, invertendosi con Zecca che va quindi sulla sinistra. Al 64' i primi cambi tra le fila bianconere: spazio a Brambilla e Calderoni al posto di Bumbu e Zecca. Le emozioni scarseggiano, al 68' viene fischiato il secondo rigore del match, fallo di Graziano su Cristian Shpendi. Dal dischetto Ferrante apre il sinistro e mette la qualificazione in ghiaccio, nonostante il tuffo dalla parte giusta di Borghetto. Al 72' accorciano però le distanze gli ospiti: Spedalieri di testa la mette alla destra di Lewis sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Toscano decide quindi di inserire Coccolo e Udoh per Lepri e Shpendi. Ci prova Onesti da posizione centrale ma lontana, pallone sopra la traversa. All'84' l'ultimo cambio di Toscano: il giovane Francesconi esce tra gli applausi della tribuna ed entra De Rose. Chiude i giochi Calderoni all'88', il suo sinistro dal limite si insacca alla destra del portiere. 4' di recupero, il Cesena sfiora il quarto gol ma Udoh da due passi spreca una chance mandando col destro alto sopra la traversa. Si chiude 3-1 e nel prossimo turno sarà Rimini-Cesena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia, il Cesena stende la Fermana e si guadagna il derby col Rimini

CesenaToday è in caricamento