rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Calcio

Si avvicina il mercato di "riparazione": Kontek ai saluti, non si muovono i gemelli. Il Cesena a caccia di un giocatore di fantasia

Il Cesena inizia a pensare a quello che viene definito il mercato di "riparazione" che inizia in pratica tra dieci giorni. Il 2 gennaio si apriranno le contrattazioni per tutti i club che vogliono rinforzarsi

All'orizzonte c'è una partita importantissima contro la Carrarese, che all'andata fu corsara al Manuzzi beffando il Cavalluccio con una vittoria per 2-1 all'esordio. Ma ovviamente il Cesena inizia a pensare a quello che viene definito il mercato di "riparazione" che inizia in pratica tra dieci giorni. Il 2 gennaio si apriranno le contrattazioni per tutti i club che vogliono rinforzarsi, e le trattative si chiuderanno il 31 gennaio. I bianconeri ovviamente sono concentrati solo sull'ultimo impegno del 2022, la trasferta di venerdì a Carrara, ma qualche orientamento trapela dalla società bianconera.

Partiamo dalle certezze: Ivan Kontek non ha convinto Toscano. Il difensore croato arrivato con una certa enfasi dalla Ternana non si è adattato al calcio del mister calabrese, e non è per nulla azzardato ipotizzare una partenza a gennaio. L'impressione è che il giocatore sarà sostituito da un difensore più duttile, e utile per il calcio proposto dall'ex allenatore di Reggina e Novara. Ogni discorso è comunque rinviato a fine anno, quando i dirigenti si siederanno attorno ad un tavolo per pianificare il mercato invernale. Ma l'impressione è che il club voglia fare uno sforzo per accaparrarsi un giocatore di fantasia, un esterno o un trequartista, che magari sia anche dotato per quanto riguarda i calci di punizione (un profilo non certo facile da reperire sul mercato).

Non si muovono i gemelli Shpendi

Sicuramente non sarà un mercato d'attesa, il Cesena si muoverà per rinforzarsi. I gemelli Shpendi stanno facendo bene, e sono attenzionati anche da club importanti (si parla molto del Napoli) ma non c'è nessun interesse concreto, e comunque è assolutamente improbabile che il Cesena si privi di uno dei suoi talenti albanesi a gennaio. Per quanto riguarda i giocatori che hanno faticato a scalare le gerarchie di Toscano, non dovrebbe muoversi Brambilla, che nelle ultime partite ha dimostrato di avere delle caratteristiche che nessun altro calciatore nella rosa bianconera possiede. Possibile, ma non probabile un addio a gennaio di Zecca, che non si è ritagliato molto spazio sulla fascia. Minelli? La situazione legata ai portieri è senza dubbio la più chiacchierata da inizio stagione, un giocatore proveniente dalla serie B non può certo essere contento di non giocare in terza serie (zero minuti in campo) ma le condizioni fisiche non ottimali e la crescita tra i pali di Tozzo sono sotto gli occhi di tutti. Non si può certo escludere una separazione a gennaio tra il Cesena e l'ex portiere del Frosinone.

Monte ingaggi "pesante"? Il Cesena spende meno di Reggiana ed Entella

Al giro di boa di questa stagione, in seno alla società, il bilancio è sostanzialmente positivo, considerato soprattutto che la squadra in estate è stata praticamente rivoluzionata, ed essere subito competitivi non è affatto semplice. I bianconeri, come è noto, sono terzi a - 3 dalla Reggiana di Aimo Diana, e a -2 dal sorprendente Gubbio di Braglia (un altro specialista in promozioni in serie C). Circa un mese fa la Gazzetta dello Sport ha diffuso i dati dei monte ingaggi delle società della Lega Pro dove è apparso piuttosto "pesante" quello del Cavalluccio. In realtà il club diventato di recente al 100% americano, spende meno di Reggiana ed Entella. E c'è da considerare che la cifra totale comprende anche i premi che scatterebbero solo in caso di promozione diretta del Cesena. Da considerare inoltre che nel totale complessivo del monte ingaggi rientrano anche i contratti del corposo staff delle giovanili, che sta dando grandi soddisfazioni alla società bianconera (vedi proprio i gemelli Shpendi). Infine sulla rivoluzione del format proposto dal dimissionario Ghirelli, sonoramente bocciata dai club, l'impressione è che il sistema vada ripensato nel complesso con una riforma che non riguardi solo la serie C, ma che coinvolga anche le altre categorie.





 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si avvicina il mercato di "riparazione": Kontek ai saluti, non si muovono i gemelli. Il Cesena a caccia di un giocatore di fantasia

CesenaToday è in caricamento