Venerdì, 19 Luglio 2024
Calcio

Bartoli (ds Sampierana): "Sappiamo che il campionato è ricco di insidie e il +4 dice poco"

I bianconeri grazie alla vittoria nel recupero contro il Verucchio sono primi a +4 sul Gambettola

La Sampierana ha espugnato Bellaria nel recupero di mercoledì (0-2) e si è portata a +4 sul Gambettola. Una partita, anzi mezza, singolare: si dovevano recuperare infatti solo 45 minuti perché la sfida di due domeniche fa fu sospesa per maltempo alla fine del primo tempo con i padroni di casa in dieci.

“Ci siamo riusciti a fare bottino pieno e non era facile con un solo tempo a disposizione, una situazione strana: anche se in dieci non era semplice sbloccare il risultato, invece la prima rete è arrivata abbastanza presto con Pippi (sei gol) – osserva il direttore sportivo Gianlugi Bartoli - Poi ci è venuto per così dire il braccino corto, abbiamo smesso di giocare, nei nostri tifosi in tribuna si è creata un po' di apprensione, ma non abbiamo rischiato nulla e alla fine è arrivato il meritato 2-0”.

Ora via aspetta la delicata trasferta di Verucchio mentre il Gambettola è di scena sul campo del Fratta Terme.

“Più impegnativa la nostra partita, senza dubbio, una delle più difficili da qui alla fine della stagione. Il Verucchio è in salute, ha scalato la classifica dopo un avvio molto complicato arrivando a ridosso delle prime, viene da quattro risultati utili con tre vittorie di fila tra cui quella sul Gambettola. E' una squadra che vale più della sua classifica, è in fiducia, ha forza fisica e sul suo campo si fa temere. Ci aspetta un esame probante (recuperato dall'infortunio Giovanni Rossi). Come sempre cercheremo di vincere, ma se non si può fare ci adegueremo all'andamento del match. Quanto al Gambettola, a livello fisico è superiore al Fratta Terme e dunque penso che la squadra di Bernacci sia favorita”.

Come si vive all'interno del gruppo questo primato?

“Con grande tranquillità, sappiamo che il campionato è ricco di insidie e il +4 dice poco: noi abbiamo rimontato dal -7 e poi all'ultima giornata c'è lo scontro diretto a Longiano per cui sarebbe bello presentarsi con questo margine. Insomma, il campionato è ancora tutto da giocare, bastano due partite un po' così e sei punto e a capo. La cosa positiva è che c'è grande unità di intenti all'interno del gruppo”.

Se Pippi non fosse partito per l'America prima dell'inzio del campionato forse la Sampierana avrebbe qualche punto in più...

“Il discorso è più complesso: Simone è ritornato dalla sua esperienza fortemente motivato, con una grande determinazione dopo una esperienza che aveva fortemente voluto inserendosi in un gruppo che strada facendo è cresciuto tanto sotto ogni profilo”.

Bartoli è una leggenda della Sampierana: prima giocatore con 600 presenze e una ventina di stagioni con la maglia del club (era un roccioso difensore centrale) in tre categorie diverse – Promozione, Serie D ed Eccellenza – ed una sola parentesi altrove, al San Marino di Lele Lucchi in Prima categoria chiusasi con il salto di categoria in Promozione. Quindi allenatore dopo qualche anno da vice ad Attilio Bardi alla Centese, Boca San Lazzaro (“vincemmo il campionato di serie D”) ed infine direttore sportivo. Uno che di calcio ne mastica e parecchio e che quando non ha occupato incarichi diretti è sempre stato vicino alla società come dirigente. Sampierano doc, Bartoli spiega: “Siamo molto orgogliosi che quasi tutti i nostri ragazzi sono di San Piero e dintorni. Inoltre sono di valore e questo è una risorsa perché sappiano quanto sia difficile convincere giocatori a venire a San Piero”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bartoli (ds Sampierana): "Sappiamo che il campionato è ricco di insidie e il +4 dice poco"
CesenaToday è in caricamento