rotate-mobile
Calcio

Contro l'Aquila Montevarchi a volare è il Cesena che non si ferma più, ora l'assalto al Gubbio per la vetta

Al Brilli Peri partita "in ghiaccio" già nel primo tempo, con l'uno-due micidiale di Corazza e Udoh, sempre più bomber bianconeri. A segno anche Calderoni

Gubbio 23, Entella 23, Cesena 21, è quanto recita la classifica, aspettando la Reggiana. Il Cavalluccio vince in scioltezza a Montevarchi e continua la sua cavalcata. Al "Brilli Peri" partita "in ghiaccio" già nel primo tempo, con l'uno-due micidiale di Corazza e Udoh, sempre più bomber bianconeri. Il Cesena di Toscano non si ferma più ed inanella la quarta vittoria consecutiva vendicando lo 0-4 dello scorso aprile sullo stesso terreno di gioco. Va a segno anche Marco Calderoni che chiude in largo anticipo nel secondo tempo una partita senza storia. Sabato al Manuzzi l'ospite sarà il Gubbio di Piero Braglia, l'insolita capolista del girone B dopo aver battuto a domicilio l'Olbia. L'unica brutta notizia arriva da un altro campo, l'Entella infatti piega nel finale il Fiorenzuola e sale in vetta insieme agli umbri staccandosi dal Cavalluccio.

Nel post-gara aggredito Toscano

La partita

Si ferma nel riscaldamento per una noia muscolare Bianchi che lascia spazio a Chiarello. Predominio territoriale bianconero, ma i primi 20 minuti al "Brilli Peri" scorrono via senza grossi sussulti. Toscano è costretto a modificare gli interpreti nel suo 3-4-1-2, Chiarello va a fare il trequartista con Saber che scala in mediana con De Rose, esterni di centrocampo sono Albertini e Calderoni, in difesa gli intoccabili Ciofi, Prestia e Coccolo, Udoh affianca Corazza in attacco. Montevarchi arroccato in difesa con il Cesena che cerca di fare la partita, ma la partita è sporca e spezzettata. Serve una scintilla, e ad accenderla ci pensa King Udoh al 38esimo. L'attaccante gonfia la rete, sfruttando un cross dalla destra di Albertini: piattone di sinistro dell'ex Olbia e Cavalluccio in vantaggio. Raddoppio del 'solito' Corazza al 40esimo, il bomber mette la firma sul settimo gol stagionale. L'attaccante di Latisana anticipa il portiere dell'Aquila e con un colpo sotto fa 2-0. Uno-due micidiale in tre minuti dei due bomber del Cesena che mettono l'ipoteca sulla partita.

La ripresa riparte come era finito il primo tempo. Al 52esimo la vittoria viene messa in cassaforte grazie al sigillo di Calderoni. Toscano inizia a pensare al Gubbio e concede una buona mezzora a Ferrante che entra al posto di Corazza, dentro anche Zecca per Albertini. Col passare dei minuti il tecnico bianconero concede un po' di riposo anche a King Udoh, entra Cristian Shpendi. I bianconeri non rischiano praticamente nulla nel secondo tempo, ed iniziano a pensare alla super sfida del Manuzzi contro il Gubbio di Braglia. Spezzone anche per Brambilla al posto di Chiarello, all'esordio in campionato. Il Montevarchi aspetta solo la fine del match che arriva dopo 4 minuti di recupero e decreta la quarta vittoria consecutiva del Cavalluccio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro l'Aquila Montevarchi a volare è il Cesena che non si ferma più, ora l'assalto al Gubbio per la vetta

CesenaToday è in caricamento