Sabato, 13 Luglio 2024
Sport

Cesena fucina di calciatori, Lugaresi: "In 66 delle massime serie vengono da qui"

Cesena città europea dello sport anche per merito di un settore giovanile del Cesena Calcio in cui la società ha sempre creduto. Parola di Giorgio Lugaresi: "Il settore giovanile è sempre stata una delle nostre priorità"

Cesena città europea dello sport anche per merito di un settore giovanile del Cesena Calcio in cui la società ha sempre creduto. Parola di Giorgio Lugaresi: “Il settore giovanile è sempre stata una delle nostre priorità. Da 43 anni la mia famiglia, salvo una parentesi di alcuni anni, gestisce questa società. E abbiamo portato centinaia di ragazzi a fare del calcio la propria professione”.

Lugaresi sciorina i numeri: tra circa 250 professionisti formati, 66 giocano o hanno giocato nelle serie A, B e Legapro. Ben 7 di loro hanno raggiunto la Nazionale a 11 la Nazionale Under 21. Da “mamma Cesena” sono usciti inoltre 10 allenatori. Figli della Romagna sono i due ex ct della nazionale Arrigo Sacchi e Azelio Vicini. “E quelli che non sono diventati professionisti, sono comunque diventate persone migliori. Il settore giovanile è la nostra linfa”, assicura Lugaresi.

IL CONVEGNO. Oggi giovedì 13 febbraio, presso il Technogym Village di Cesena, il primo Wellness campus al mondo, si è tenuto il convegno "Un viaggio nel calcio: dal settore giovanile al sogno azzurro”, alla presenza del Commissario Tecnico della Nazionale italiana Cesare Prandelli e del suo staff, in procinto di guidare gli azzurri al Mondiale in Brasile. In platea, insieme al settore giovanile del Cesena calcio al completo, le scuole calcio affiliate, il direttore sportivo Rino Foschi e il mister della prima squadra Bisoli.

L’evento, organizzato dall’A.C. Cesena in collaborazione con Technogym, main sponsor delle giovanili bianconere e fornitore ufficiale della prima squadra, è stato patrocinato dal Comune Di Cesena, Città Europea dello Sport 2014, e moderato dal giornalista di Sky Sport Gianluca di Marzio, alla presenza del Sindaco di Cesena Paolo Lucchi e del Presidente della provincia Massimo Bulbi e del presidente della Lega serie B Andrea Abodi.

DALLE GIOVANILI ALL'ECONOMIA. Il presidente di Technogym Nerio Alessandri, invece, parla di sport come riscatto di un intero Paese: “L'educazione allo sport, coi suoi valori di disciplina, gioco di squadra, un'etica di cui il nostro Paese ha tanto bisogno, crea anche un valore per il territorio. E' un'industria che si sta sviluppando in Romagna. Ma non è solo economia. Lo sport può far sognare un Paese e dopo le guerre, dopo le grandi crisi, lo sport è sempre stato il motore della ripartenza”.

Da parte sua Alessandri ricorda come Technogym crede nelle giovanili: “Vogliamo sempre stare vicino alla nostra squadra del cuore, il Cesena, lavorando anche dietro le quinte, appunto sul settore giovanile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena fucina di calciatori, Lugaresi: "In 66 delle massime serie vengono da qui"
CesenaToday è in caricamento