Calcio, mister Bisoli: "Troppe aspettative sui nuovi". Intanto c'è l'emergenza-infortuni

La performance inebriante col Varese, con lo spettacolo dato dalle recenti acquisizioni sul mercato, non deve impedire di tenere i piedi per terra. Lo dice nell'incontro con la stampa a fine allenamento di martedì

"Non creiamo troppe aspettative sui nuovi acquisti, ci stanno mettendo impegno e qualità. Diamo loro il tempo di ambientarsi sotto tutti i punti di vista, anche io mi gestendo senza chiedere troppo”. Mister Bisoli frena gli entusiasmi e ricorda che il campionato è ancora lungo. La performance inebriante col Varese, con lo spettacolo dato dalle recenti acquisizioni sul mercato, non deve impedire di tenere i piedi per terra. Lo dice nell’incontro con la stampa a fine allenamento di martedì.

POST VARESE. Continua Bisoli: “Nell’ultima settimana, prima della gara, l’allenamento è stato molto maschio e intenso, teso proprio alla preparazione della partita di Varese. Mi aspettavo una grande prestazione della squadra e così è stato. Abbiamo disputato un’ottima gara, siamo andati a ripetizione dentro l’area avversaria. Bravi i miei ragazzi che hanno interpretato benissimo la gara, sono arrivati primi su ogni contrasto a differenza di quanto visto col Chiasso”.

PIEDI PER TERRA. “La serie B è un campionato difficile e lungo, bisogna tenere quindi i piedi per terra. La continuità dimostrata durante il girone di andata ci fa ben sperare, resto dell’idea che c’è da lavorare e migliorare tenendo la concentrazione sempre alta. I nuovi hanno dato entusiasmo e la preparazione sta dando i frutti. Questo è un gruppo che accetta e mette a proprio agio chiunque. In allenamento e in partita nessuno pensa per sé ma tutti pensano al Cesena. La squadra ha una caratteristica ben precisa, non c’è un bomber ma una vera e propria cooperativa del gol, tutto ciò vuol dire che esiste un’impronta di gioco che a Varese si è esaltata alla grande”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

INFORTUNI. La prima emergenza è Coppola, a quanto pare fuori per almeno un paio di mesi. Manuel Coppola ha una lesione al menisco e fatica ad allenarsi con costanza. E’ possibile che si vada verso un intervento chirurgico, con l’inevitabile strascico della convalescenza: un’assenza che si farà pesare nelle fila bianconere. Come pesante è il verdetto per Campagnolo, che a Varese si è fatto uno scampolo di partita in porta, per poi dover rientrare acciaccato in panchina. Anche per lui si prospetta un’assenza di un paio di mesi. Commenta Bisoli: “Sono arrabbiatissimo, avevo chiesto rassicurazioni a tutti sul suo stato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento