menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, il Cavalluccio è di nuovo bianconero: il Cesena si 'riprende' il suo simbolo

A quanto pare già per la prima giornata di campionato di serie D il Cavalluccio spiccherà sulle casacche bianconere.

Il curatore fallimentare dell’A.C. Cesena, Mauro Morelli, ha informato l’Amministrazione comunale che, a seguito del parere favorevole espresso dal comitato dei creditori, la richiesta avanzata la settimana scorsa di poter utilizzare per la stagione 2018/2019 il simbolo del cavalluccio e le attrezzature presenti allo Stadio e a Villa Silvia è stata accolta. Ora si dovranno formalizzare gli atti conseguenti, dopodiché il Comune di Cesena concederà al Cesena FC l’uso del simbolo del cavalluccio per la stagione 2018/2019, che potrà quindi tornare sulle maglie già dalla prima partita di campionato, il 16 settembre.

Nello stesso tempo prosegue anche il lavoro di approfondimento e di studio degli uffici comunali, insieme al curatore fallimentare Mauro Morelli, per individuare le possibili soluzioni utili per l’acquisizione definitiva da parte del Comune del simbolo del cavalluccio, della statua del cavalluccio installata nella rotonda “Edmeo Lugaresi” e delle attrezzature sportive.

“Ci siamo impegnati sin dall’inizio per raggiungere questo obiettivo – ricordano il sindaco Paolo Lucchi, il vicesindaco Carlo Battistini e l’Assessore allo Sport Christian Castorri -. Dopo aver scongiurato, grazie alla disponibilità del nuovo Cesena, delle imprese e dei partner ad esse collegati, il rischio di perdere, anche solo per una stagione, quella tradizione calcistica che ha saputo portare la nostra città ai massimi livelli, eravamo consapevoli della necessità di impegnarci per recuperarne anche i simboli, considerandoli patrimonio comune dell’intera città, espressione dell’identità e della più autentica passione sportiva dei cesenati. Ci siamo riusciti, ne siamo molto soddisfatti, perché non si tratta solo di un risultato simbolico, ma di un esito tangibile: il ritorno del cavalluccio sulle maglie della ‘nostra’ squadra sarà la migliore testimonianza  di come si sia ripartiti a tutti gli effetti: la storia bellissima del calcio a Cesena prosegue e ci sono  le prospettive perché si rafforzi nei prossimi anni. Per questo, non appena ricevuta la comunicazione positiva del curatore fallimentare, abbiamo voluto condividere la bella notizia con il presidente Augusto Patrignani, lo staff del Cesena FC, il capitano De Feudis, incontrandoli questa mattina a Palazzo Comunale per un’ideale cerimonia di riappropriazione del cavalluccio”.

“La sfida vinta per recuperare la disponibilità del cavalluccio – concludono sindaco e assessori - si affianca così al percorso che ci ha portato nei tempi previsti a riqualificare l’Orogel Stadium Dino Manuzzi in vista degli europei under 19 del prossimo anno, garantendo un impianto ai massimi livelli”.

Per l'occasione martedì mattina una delegazione del club bianconero (presenti il presidente Corrado Augusto Patrignani, l’a.d. Gianluca Padovani, il direttore generale Daniele Martini e il capitano Giuseppe De Feudis) ha fatto visita a Palazzo Comunale e ha ricevuto direttamente dalle mani del sindaco Lucchi il simbolo che ha caratterizzato i settantotto anni di calcio a Cesena. “Sappiamo il valore affettivo che il cavalluccio ha per la nostra tifoseria e siamo orgogliosi di poterlo sfoggiare sulle nostre maglie - ha dichiarato il presidente Patrignani -. Un ringraziamento sincero e dovuto va al sindaco Lucchi, al vice Sindaco Battistini e all’Assessore allo Sport Castorri, per l’impegno con cui si sono prodigati in prima persona per ottenere dal curatore fallimentare l’utilizzo, seppur temporaneo, di questo simbolo che rappresenta una città, prima ancora che la sua squadra di calcio”. 

“Non appena ricevuta la comunicazione positiva del curatore fallimentare, abbiamo voluto condividere la bella notizia con il presidente Patrignani, lo staff del Cesena FC, il capitano De Feudis, incontrandoli questa mattina a Palazzo Comunale per un’ideale cerimonia di riappropriazione del cavalluccio”, spiega il sindaco Paolo Lucchi. Sempre nella giornata di martedì il presidente Patrignani ha sottoscritto la convenzione temporanea di utilizzo del centro sportivo di Villa Silvia che pertanto, a partire da mercoledì, torna ad essere la sede degli allenamenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento