Sport

Bortolussi illude il Cesena, poi la beffa: con la Fermana è un mezzo passo falso

Dopo due sconfitte il Cesena accarezza la vittoria con Bortolussi, poi viene beffato a sette minuti dalla fine

Mezzo passo falso per il Cesena contro la Fermana, che dopo due sconfitte accarezza prima la vittoria con Bortolussi, poi viene beffato a 7' dalla fine da Neglia. Dopo una prima frazione equilibrata, i padroni di casa fanno la partita trovando meritatamente la rete del vantaggio e sfiorando anche il raddoppio, ma calano nel finale e vengono puniti da un gran gol del numero 11 ospite Neglia. Bianconeri al quattordicesimo posto, in attesa dei match di domani, a +3 dalla zona rossa, dove si trova la Fermana con otto punti.

Rivoluziona la formazione William Viali: rispetto a lunedì, trovano spazio dal primo minuto Maddaloni, Favale, Steffè e Koffi al posto di Ricci, Aurelio, Russini e Capanni. Quello del Cesena è di fatto un 4-3-1-2, con Ardizzone dietro al tandem Bortolussi-Koffi. 

La cronaca

Sono i padroni di casa che provano a fare la partita, ma al 4' gli ospiti sfiorano il vantaggio con Neglia, che da fuori area stoppa, esplode il destro e bacia la traversa: subito brivido per i bianconeri. 

Occasione Cesena al 29', con Bortolussi che in area, anziché cercare la conclusione, tenta il cross al centro per Steffè, tentativo però deviato in angolo dalla difesa marchigiana. Sugli sviluppi, Petermann pesca Collocolo in area, che schiaccia ma non trova la porta. Ancora Neglia pericoloso per gli ospiti, che in area, tutto solo, prova la rovesciata mandando però alle stelle. Al 41' arriva il primo cartellino giallo dell'incontro, se lo becca Favale dopo aver atterrato De Pascalis. A reti bianche la prima frazione, tutto sommato equilibrata.

Nessun cambio in avvio di ripresa, si riparte con gli stessi 22. Molto bene Maddaloni, che durante l'intero match recupera tanti palloni e ferma gli avversari senza mai commettere fallo. Al 59' Medri inserisce Capanni per Collocolo: si torna al classico 4-3-3, con Ardizzone mezz'ala a destra e l'ex Milan davanti a lui, affianco a Bortolussi. Largo a sinistra invece Koffi. Il Cesena torna a fare la partita e sblocca l'incontro al 63', col solito Bortolussi che in area, raccogliendo un cross di Petermann, trova la rete col destro. L'ex Novara sfiora la doppietta un paio di minuti più tardi in girata dal limite dell'area, spedendo di poco alla sinistra di Ginestra. Cambia anche la Fermana: Antonioli manda in campo Cognigni e Palmieri per Boateng e Bigica. All'83' arriva l'inaspettato pareggio dei marchigiani con Neglia, che dopo un uno-due con Gognini esplode un destro imparabile per Nardi. Ultimi cambi bianconeri: Longo, Sala e Ruffini rilevano Maddaloni, Petermann e Koffi. 5' di recupero, al terzo Iotti stoppa male il pallone in area per fortuna del Cesena. Romagnoli e marchigiani si dividono la posta in palio.

Cesena (4-3-1-2) Nardi; Ciofi, Gonnelli, Maddaloni (87' Longo), Favale; Collocolo (59' Capanni), Petermann (87' Sala), Steffè; Ardizzone; Bortolussi, Koffi (87' Russini). All. Medri.

Fermana (4-3-1-2) Ginestra; De Pascalis, Scrosta, Manetta, Mordini; Grbac (89' Straiano), Bigica (70' Palmieri), Iotti; Liguori; Boateng (70' Cognigni), Neglia (90' Raffini). All. Antonioli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bortolussi illude il Cesena, poi la beffa: con la Fermana è un mezzo passo falso

CesenaToday è in caricamento