Domenica, 14 Luglio 2024
Sport

Bisoli: "Questo è l'anno zero, avanti solo con chi crede nel progetto"

In vista del match con la pro Vercelli Mister Bisoli, nel pomeriggio di venerdì, al termine della rifinitura ha incontrato la stampa allo stadio Dino Manuzzi. "Sabato vogliamo festeggiare questa salvezza con i tre punti

In vista del match con la pro Vercelli Mister Bisoli, nel pomeriggio di venerdì, al termine della rifinitura ha incontrato la stampa allo stadio Dino Manuzzi. “Sabato vogliamo festeggiare questa salvezza con i tre punti. Non sarà una passeggiata e non sarà un'amichevole. Sia chiaro". "Siamo arrivati stanchi - ha aggiunto - ma per la gara di sabato ho chiesto ai ragazzi l’ultimo sacrificio. Da Mercoledì inizio gli allenamenti con la Primavera, in accordo con la società allenenerò i ragazzi per due settimane, faremo delle amichevoli. Con Giorgio Lugaresi ho sposato un progetto, con questo percorso voglio decidere chi portare in ritiro tra i ragazzi del nostro vivaio”.

"Ho allenato la squadra per capire chi era pronto e sabato alle 12.30 tirerò una riga e deciderò la fomazione. Si può sbagliare gol, o un tiro, ma non l'approccio". passando in rassegna alcuni giocatori non ha speso belle parole per Sensi. "Non ha capito - ha spiegato - la mentalità, è molto lontano dai miei paramentri per farlo venire in ritiro. Ha smesso di andare a scuola forse perché qualcuno ha fatto l'errore di dirgli che è un giocatore fatto finito. Ho dei dubbi che diventi un professionista. Non bastano tecnica e fisicità, ha un atteggiamento completamente sbagliato".

Qualche rimpianto per mister Bisoli c'è: "Ho perso dei punti per aver messo in campo una rosa non giusta. Potevamo fare 7-8 punti in più, è stato comunque un miracolo esserci salvati a tre partite dalla fine visti i guai che abbiamo passato. A Empoli abbiamo toccato il fondo; in quella settimana si parlò più di società che di campo, ma poi siamo ripartiti a Castellamare".

E' intervenuto anche sull'aspetto societario e del legame con la città. "Questo è l'anno zero, chi ha sposato il progetto deve dimostrarlo, chi viene qui deve essere consapevole di aver sposando un progetto. Io sono convinto di aver fatto la scelta giusta. Forse per alcuni giocatori ci sarà da scegliere la via meno conveniente dal punto di vista del contratto e dei soldi. Io ad esempio sono strafelice di essere stato qua, ancora non ho firmato per la mia permanenza per mancanza di tempo, ma ho stretto la mano a Giorgio e vale come una firma. Mi arrivano voci di interessati dalla serie A, ma io sto qua".

"Venerdì durante la cerimonia mi sono emozionato e ho riconfermato il fatto di aver fatto la cosa giusta, l'essere accolti in comune è stata la ciliegina sullla torta. Sarei orgoglioso di diventare cittadino di Cesena perché mi sento a casa qua".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bisoli: "Questo è l'anno zero, avanti solo con chi crede nel progetto"
CesenaToday è in caricamento