Biondini e Ricciardo out, Angelini ridisegna il Cesena: si cercano i gol di Casadei

egolarmente presente invece Cola che in settimana si è allenato a scartamento ridotto

Sono venti i bianconeri che, dopo la rifinitura svolta venerdì mattina a Villa Silvia, sono saliti sul pullman partito alla volta di Isernia. Oltre a quelle confermate di Biondini, Zamagni e Zammarchi, mister Beppe Angelini deve per la prima volta fare i conti anche con l’assenza di Ricciardo. Regolarmente presente invece Cola che in settimana si è allenato a scartamento ridotto.

Con GR9 assente per almeno quattro partite, si cercano i gol di Casadei, splendido protagonista nella galoppata del 2-0 nell'insidioso match contro la Jesina. Angelini si affiderà molto probabilmente al 4-2-3-1, con Noce, Ciofi, Benassi e Valeri in difesa, Campagna, De Feudis in mediana, Capellini, Alessandro e Tortori alle spalle di Casadei.

Mister Angelini presenta la sfida partendo dalla sconfitta con la Recanatese. “Non è stato un ko casuale ma conta anche come perdi. E noi abbiamo giocato bene, pur avendo sbagliato qualcosa. I ragazzi erano dispiaciuti ma consapevoli di aver dato tutto considerato l’avversario e le difficoltà incontrate”.

Difficoltà passate dall’infortunio di Ricciardo: “Non cambierà il nostro modo di giocare e di pensare ma il modo di attaccare forse sì. Chi può occupare la sua posizione? Tortori, Capellini, Casadei: le alternative ci sono. Potremmo partire in una maniera e cambiare a gara in corso. E dall’inizio parte Casadei, per un motivo molto semplice: credo di avere giovani bravi e lui per caratteristiche è l’alter ego di Ricciardo, quindi è giusto che inizi lui: in area è uno sveglio, ha presenza, anche se quella di sabato potrebbe non essere una gara adatta proprio a lui. Ma Ettore è uno che  può svariare anche sull’esterno e offrire altre soluzioni. E se avremo spazi da attaccare potrà essere ancora più utile”.

Mister Angelini fotografa così il match: "A parte il San Nicolò Notaresco, che pratica un bel calcio, da qui alla fine del girone d’andata affronteremo squadre che corrono e giocano col coltello fra i denti: l’Isernia è una di queste. Non dimentichiamo che è stata capace di pareggiare sul campo della Recanatese che abbiamo visto che squadra è. Non ci daranno spazi e per questo mi aspetto che non sarà semplice sbloccare il risultato: dovremo allora essere attenti a non concedere il contropiede. Noi però abbiamo più qualità e dovremo dimostrarlo in campo”. Una soluzione potrebbe essere la conclusione dalla distanza, fin qui poco sfruttata: “E’ vero: dipende anche dalle caratteristiche dei nostri centrocampisti, più portati all’impostazione e alla rottura che all’inserimento”.

Angelini ha parlato anche di mercato. “Io non ci penso, perché devo concentrarmi sulle prossime partite. La società farà qualcosa per tanti motivi, e prima di tutto perché abbiamo necessità di infoltire la rosa degli under. Ma non stravolgiamo la squadra, anzi: i giocatori che ci hanno portato qua sono gli stessi che dovranno trascinarci all’obiettivo”.

Ecco i venti convocati:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PORTIERI: Agliardi, Sarini
DIFENSORI: Benassi, Bisoli, Ciofi, Cola, Noce, Poggi, Stikas, Valeri
CENTROCAMPISTI: Campagna, Capellini, De Feudis, Gori, Pastorelli, Tola 
ATTACCANTI: Alessandro, Andreoli, Casadei, Tortori
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento