rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Basket

Serie B: I Tigers Cesena tirano fuori gli artigli. Espugnato il PalaSojourner di Rieti

Grande vittoria per Cesena che batte la Real Sebastiani Rieti

I Tigers Cesena espugnano il PalaSojourner e prendono 4 punti alla Real Sebastiani Rieti. Concreta in difesa, ma soprattutto perfetta all’overtime, Cesena si regala una serata fantastica in casa della super corazzata laziale.

Molto bene Cesena nei primi 20 minuti di gioco. I Tigers pagano immediatamente dazio ai falli con Moretti e Anumba e coach Tassinari ruota la panchina in un turbinio di sostituzioni che garantisce al tecnico romagnolo l’intensità tanto richiesta alla vigilia. Ne nasce una partita tenace in difesa, condita da qualche sbavatura di troppo in attacco, anche a cronometro fermo. Ciò però è sufficiente per chiudere il primo tempo sul 32-30 dopo aver costretto i padroni di casa a 5 lunghi minuti di digiuno.

I Tigers tengono anche in avvio di terzo quarto contro le giocate di Contento e Ndoja, pur continuando a regalare in attacco. Ma il punteggio si muove lentamente, facendo il gioco dei bianconeri di coach Tassinari. Così a 4’15’’ Moretti raccoglie sull’arco l’errore di Bugatti e centra il 44-43. I Tigers non mollano e ancora Moretti segna in appoggio su assist di Ndour, dopo il rimbalzo del lungo cesenate. La partita continua a viaggiare così sul punto a punto senza che nessuno dia l’idea di poter scappare via. Di Ndour il 48-47 di personalità a poco più di 2’ dall’ultimo mini intervallo. A 1’35’ il rimbalzo di Ndour in difesa favorisca la transizione cesenate con assist al bacio di Mascherpa per Fabio Bugatti che deve solamente appoggiare il soprasso bianconero, 50-51, che manda Rieti al time out. I padroni di casa escono dal minuto di sospensione e incassano il 2/2 dalla lunetta di Mascherpa, prima, poi, grazie ad un Ndour sempre più in partita, il capitano imbuca un 2+1 che profuma di massimo vantaggio, 50-56! Ma non è finita, perché Cesena recupera palla a 24’’ ed il terzo quarto si chiude sul +6 romagnolo.

Con la tripla di Gallizzi del +9 si apre l’ultimo quarto che mette ancora di più in partita il playmaker sassarese. Coach Tassinari offre applausi e minuti di riposo a Ndour per un Obinna Nwokoye che appoggia il 52-61 mentre il pubblico rietino alza la contestazione dai seggiolini del PalaSojourner. L’inerzia sembra essere tutta bianconera. A 7’18’’ l’asse Nwokoye – Bugatti porta il 2+1 del 52-64. Sul 54-64 l’antisportivo a Stanic manda Nwokoye in lunetta per una azione che prima porta in cascina due liberi per il nuovo +12 cesenate e poi un fallo alla difesa che propizia il nuovo massimo vantaggio 54-68 griffato ancora dal pivot tigrato. Stanic accorcia a cronometro fermo, ma Cesena pare essere in controllo. A 4’50’’ però Gallizzi commette il quarto fallo in attacco e Tassinari lo cambia con Brighi. Rieti si appoggia su Stanic mentre i Tigers rifiatano ed il tempo scorre, amico dei romagnoli. L’attacco Tigers non sembra però più in grado di produrre, fra triple sbagliate e palle perse. Coach Tassinari è costretto allora al time out dalla tripla di Loschi che rimette in corsa i padroni di casa a 3’10’’ dal gong. Deng colpisce quindi dall’arco per l’11-0 rietino a 90’’ dalla sirena. Cesena perde palla in attacco e Stanic appoggia il 67-68. Romagnoli smarriti ed il quarto fallo in attacco di Nwokoye regalano a Rieti la palla del sorpasso a 56’’. Deng sbaglia ma il rimbalzo è dei padroni di casa e a 17’’ Loschi penetra, segna e subisce il fallo per il 15-0 laziale, ma soprattutto per il 69-68. Dentro anche il libero aggiuntivo. Tassinari disegna sulla lavagnetta l’ultimo tiro bianconero. I Tigers con la palla in mano a 17’’ e 78 centesimi si affidano a Mascherpa che serve l'assist per Nwokoye e digiuno chiuso per i bianconeri che volano sul 70 pari ad un soffio dalla sirena. Due secondi nei quali Rieti prova la preghiera con Contento, ma la PalaSojourner il match va all’overtime.

Di Moretti e Bugatti lo 0-4 di avvio overtime e, a 3’28, la recuperata di Gallizzi ed il canestro di Bugatti consigliano alla panchina laziale il time out. Si rientra sul 70-76 e Rieti sbaglia con Stanic, per il rimbalzo di Obinna che, dall’altra parte, si guadagna un viaggio in lunetta per il 70-77 a 2’41’’. Contento prende il ferro dall’arco ed il rimbalzo è di una presentissima Cesena che mette Bugatti in lunetta per il 70-79 a 2’18’’. A 1’49’’ Gallizzi appoggia il 70-81 che profuma molto di canestro della staffa e quando ancora Bugatti si presenta in lunetta per il 70-83, Cesena deve solamente controllare. Un 5-0 griffato Piazza e Loschi manda Tassinari al time out. Ultimo giro di lancette. L’inerzia è di Cesena. La pressione a tutto campo sulla rimessa dal fondo chiama il terzo fallo di Stanic ed il 2/2 di Gallizzi che chiude i giochi sul 75-85. Il resto è buono solamente per le statistiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: I Tigers Cesena tirano fuori gli artigli. Espugnato il PalaSojourner di Rieti

CesenaToday è in caricamento