rotate-mobile
Basket

Serie B: i Tigers Cesena ospitano Ancona per tornare a vincere davanti ai propri tifosi

Dopo il rinvio della gara con Faenza, i Tigers tornano in campo in una sfida che sa di play-off

Con una buona settimana di allenamenti i Tigers Cesena si apprestano a ricevere al Carisport la Luciana Mosconi Ancona di coach Coen, avversario ostico ed impegnativo per Mascherpa e compagni. Già giustizieri dei bianconeri nel girone di andata, i dorici stanno vivendo una stagione esaltante, che li colloca attualmente in quarta posizione, al comando del quintetto di squadre che chiude la zona playoff a quota 22 punti, 6 in più di Cesena, nona. I rispettivi recuperi contro Rimini e Faenza restituiranno ad Ancona e Cesena la reale classifica parziale, ma i due punti messi in palio nell’anticipo della 19^ giornata appaiono già come un crocevia per la truppa di coach Tassinari.

Agilità ed intensità saranno la strada maestra per i bianconeri per provare ad arginare la fisicità ed i tatticismi difensivi tipici della formazione di Ancona, che viaggia in stagione a quota 70 punti di media in trasferta, frutto di un 49% da 2 ed un 31% da 3, conditi da 37,5 rimbalzi. Con 65,2 punti subiti a partita, Ancona è la seconda miglior difesa del campionato dietro alla NPC Rieti, a significare le spiccate doti difensive del suo coach. Sul fronte offensivo i soli due uomini di media in doppia cifra, Centanni con 13,1 e Cacace con 11,5, mettono in luce la profondità della Luciana Masconi, che distribuisce punti di fatto su 8 giocatori.

Il quintetto di Ancona vede sugli esterni il play Tommaso Minoli, la guardia Simone Centanni e l’ala piccola Alberto Cacace. Sotto canestro la granitica coppia Quarisa – Pozzetti, 18 punti e 15 rimbalzi in due di media. Dalla panchina la certezza Panzini insieme a Giombini e Aguzzoli a garantire punti, qualità e intensità.

Così coach Tassinari alla vigilia del match: “Nell'ultima partita Ancona ha faticato ma si sta dimostrando una formazione di altissima classifica. Ha giocatori importanti sia dal punto di vista fisico che della qualità. Ha tiratori come Centanni, giocatori d'esperienza come Panzini e Minoli in cabina di regia. All'andata l'energia di Aguzzoli dalla panchina ci fece molto male soprattutto ai rimbalzi offensivi. Poi Pozzetti e Quarisa. Insomma, sono una gran squadra. Completa. Noi siamo riusciti ad allenarci bene in settimana, sempre in 10 e con tantissima intensità. Dobbiamo partire dai primi 14 minuti giocati contro Ozzano. Testa bassa per 40 minuti, agguerriti e senza pietà. Vedremo poi al quarantesimo dove saremo."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: i Tigers Cesena ospitano Ancona per tornare a vincere davanti ai propri tifosi

CesenaToday è in caricamento