rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Basket

Cesena domina poi sonnecchia nel successo esterno sui bombers

Nella prima parte si accende la miccia e inizia un fuoco quasi inarrestabile da parte dei tiratori romagnoli che fanno girare il pallottoliere come una trottola

Partita dai due volti che Cesena porta a casa dopo aver dominato per due quarti e aver sonnecchiato nella seconda metà di gioco, rendendo lo scarto finale assai meno corposo di quanto era palesemente prevedibile all’intervallo. Torna disponibile Sanzani ma si ferma Brey, con Cesena che balbetta al pari dei padroni di casa nei minuti di avvio che sono a dir poco deludenti. Poi si accende la miccia e inizia un fuoco quasi inarrestabile da parte dei tiratori romagnoli che fanno girare il pallottoliere come una trottola. L’Audace è invece tremendamente bloccata e non segna praticamente mai, prendendo uno svantaggio dai contorni quasi catastrofici. A suon di triple (Pezzi, Rossi, Zoboli e due di Farabegoli) Cesena va in fuga e chiude il quarto sul + 16 (23 a 7) pensando già ad una vera e propria scorpacciata, illudendosi di poter considerare chiusa una gara con ancora 3 quarti da giocare. Già nel secondo quarto i padroni di casa danno segnali di nuova vitalità rispondendo alla pari alle giocate di Cesena che continua a spingere e a piacere, senza però incrementare il gap che rimane costante intorno ai 20 punti. Capitan Lamborghini è il più concreto e i sui 6 punti in sequenza nella parte finale del quarto mantengono inalterato il distacco dai romagnoli che vanno al riposo in totale controllo. Ma l’aria cambia nel giro di poco, perché l’Audace, già passata da tempo alla zona, trova il modo di mettere disordine nell’attacco di Cesena, e concedendosi una serie al massimo della precisione chiusa con la tripla di Lamborghini per un parziale di 12 a 0 si rimette in scia di Cesena a sole 6 lunghezze di distacco. Cesena, spavalda e inarrestabile in avvio di gara, diventa improvvisamente fragile e presuntuosa, certificando con i soli 6 punti segnati nel quarto un passaggio a vuoto, soprattutto mentale. Anche caoch Solfrizzi si affida alla zona (che userà spesso di qui alla fine del match) e cerca di risvegliare i suoi dal torpore generale che rispondono in qualche modo riprendendosi quella doppia cifra di margine che è sempre più rassicurante. Ultimo quarto con poche apprensioni per Cesena che prova a riallungare con più consistenza e l’Audace che, con ammirevole volontà e determinazione lotta fino alla fine chiudendo con un margine finale molto meno ampio di quanto poteva immaginarsi a metà gara meritandosi l’onore dei vincitori.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena domina poi sonnecchia nel successo esterno sui bombers

CesenaToday è in caricamento