Basket

Cesena Basket 2005, il mercato parte in salita: ben quattro saluti che cambiano le carte in tavola

Come un fulmine a ciel sereno sono arrivate molte novità nient’affatto positive

Parte in salita il mercato del Cesena Basket 2005. La dirigenza si è messa fin da subito al lavoro per dare a coach Vandelli (riconfermato già ai primi di giugno insieme al suo vice Paganelli ed al preparatore atletico Montaguti) una formazione possibilmente migliore di quella appena reduce dalla buona stagione in Divisione Regionale Uno, proponendo, a tutto il gruppo di senior già in organico, la riconferma e cercando nuove risorse da aggiungere al roster, pescando, oltre che nel proprio settore giovanile, anche nell’interland locale, trovando magari qualche giocatore utile alla causa come già successo in passato.

Come un fulmine a ciel sereno sono arrivate molte novità nient’affatto positive che hanno cambiato, e di parecchio, le carte in tavola. La prima defezione è venuta dal centro titolare Alessandro Balestri, già fermo da diversi mesi per problemi alla schiena, che per esigenze personali cercherà una proposta professionale lontano da Cesena (in zona Milano) condizionando di conseguenza la sua carriera sportiva che eventualmente proseguirà in altri lidi.

Subito dopo è arrivato il saluto di Jacopo Santoro, la giovane guardia cervese che spinto da forti motivazioni personali, vuole percorrere altre strade, magari a livelli superiori, cercando risposte alle sue più che legittime ambizioni sportive. Appena incassati i saluti di Balestri e Santoro, Panzavolta e Piazza hanno scelto di accasarsi con il Gaetano Scirea di Bertinoro, ritrovando come allenatore Emiliano Solfrizzi, per due anni insieme a loro proprio a Cesena.

I colloqui con gli altri giocatori hanno fortunatamente portato alle conferme di Filippo Rossi, Oscar e Ivan Pezzi e al rientro di Amerigo Montalti, che per ora sono gli unici giocatori ufficialmente inseriti nel roster della stagione 2024/25 che per forza di cose andrà ampliata e completata inserendo giocatori indispensabili al raggiungimento di un livello congruo al prossimo campionato. "Si lavorerà già da subito intensamente per individuare eventuali giovani del vivaio che possano dimostrarsi pronti a dei livelli decisamente più impegnativi, ma sembra inevitabile che alcune nuove risorse vadano cercate in ambienti del circondario che siano disposte ad accettare le proposte della società cesenate, mai come quest’anno tanto impegnata in un mercato diventato, non certo per sua volontà, così difficile e complesso", informano dalla società.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena Basket 2005, il mercato parte in salita: ben quattro saluti che cambiano le carte in tavola
CesenaToday è in caricamento