Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Basket serie B, i Tigers si devono arrendere negli ultimi secondi: passa Firenze

Dell’Agnello e Terenzi unici uomini in doppia cifra per una Cesena che ora deve prepararsi ad andare a prendere i due punti in casa della corazzata Chiusi, al primo match post Covid

Altra battuta di arresto per i Tigers Cesena che riescono sì nell’intento di tenere Firenze sotto i 70 punti, ma ne segnano appena 55, causa mira sanguinosissima dall’arco, 1/22 dalla grande distanza per i romagnoli, e un misero 19/38 da 2 punti. Dell’Agnello e Terenzi unici uomini in doppia cifra per una Cesena, che ora deve prepararsi ad andare a prendere i due punti in casa della corazzata Chiusi, al primo match post Covid. 

Cesena parte con Battisti, Frassineti, Chiappelli, Dell’Agnello e Pavicevic e sembra beneficiare del gioco sotto canestro. Appena però Firenze esplora la difesa a zona, nella seconda parte di primo quarto per Battisti e compagni sorge qualche problema. I romagnoli, in un primo quarto da punto a punto, tirano male e subiscono a rimbalzo. E’ 6-15 il computo delle carambole nei soli primi 10 minuti. Nella seconda frazione di gioco Coach Ruggeri spolvera la soluzione Terenzi, in campo nel secondo quarto con Dagnello, Trapani, Chiapelli e Dell’Agnello. Firenze  però scappa via, pronta a colpire dall’arco, sfruttando le troppe palle perse da Cesena di fronte alla munifica zona gigliata. A 8’07 è 13-21. All’uscita dal time out di Ruggeri, Chiappelli stoppa sui 24’’, ma dall’altra parte lo stesso numero 19 è sfortunato nella conclusione e, sul ribaltamento dell’azione, Bruni segna dalla lunetta i due punti del 13-23, massimo vantaggio Firenze. A 7’01’’ Dell’Agnello dalla lunetta può segnare terzo e quarto punto di Cesena nel quarto e Ruggeri ridisegna il quintetto con Pavicevic e Battisti. Il lungo propizia il 6-0 con un canestro e un ottimo alto – basso per Dell’Agnello. Cesena sembra così ritrovarsi sotto i colpi dell’incisivo numero 12 e a 5’46’’ dal riposo lungo coach Del Re è costretto al time out. A 3’50’’ Terenzi dalla media e Pavicevic dalla lunetta certificano il rientro dei Tigers per il 23 – 25, ma soprattutto Firenze continua a perder palla in attacco sotto i colpi della difesa ora convinta ed efficace dei padroni di casa. Dell’Agnello sale d’intensità ed è lui a segnare dalla lunetta il 25 pari a 3’00’’ dall’intervallo. A stretto giro però arriva il terzo fallo di Pavicevic e Ruggeri manda in campo Chiappelli e Alessandrini. Il primo ci mette convinzione ed intensità in difesa. Il migliore dei suoi nella fase difensiva. Ma a un minuto dalla fine del primo tempo spende il suo terzo fallo. A 32’’ Dell’Agnello stoppa da un lato del campo e realizza dall’altro per il 27-28 di fine primo tempo. 

Il secondo tempo si apre con un canestro per parte ed il quarto fallo di Chiappelli. Dentro allora Pavicevic con 3 falli. Dell’Agnello prova a caricarsi la squadra sulle spalle, perché le maglie difensive romagnole sono troppo larghe e concedono il 31-37 dopo 4 minuti di gioco. La partita si imbruttisce ulteriormente e bisogna attendere fino a 3’30’’ dall’ultimo mini intervallo per vedere segnare il 33-37 con Terenzi a sfruttare la rimessa dal lato corto di Trapani e, dopo un paio di perse, a 2’49’’, Dagnello in contropiede su assist di Trapani per il 35-37. A 1’52’’ lo stesso Trapani fa percorso netto dalla lunetta per il 37-38. Ma subito dopo il playmaker bianconero va a commettere il suo quarto fallo, dopo il fallo tecnico fattosi fischiare poco prima. Di Terenzi i liberi del 39-41 con il quale va in archivio un tutt’altro che esaltante terzo quarto. 

A 7’40’’ dal gong Chiappelli e Frassineti cozzano l’uno contro l’altro. Firenze ringrazia e segna il 40-45 con i due cesenati costretti alle cure dello staff bianconero. Dell’Agnello leva i Tigers dalle secche e segna il -3, ma Poltroneri risponde al figlio d’arte. A 5’53’’ Pavicevic segna con tenacia il 44-49, ma Firenze non molla il colpo e si porta sul +7 a 4’55’’ dal termine. Per i Tigers si fa dura, ancora fermi al palo al tiro da 3. Mancano 4’17’’ quando Bruni manda in lunetta Trapani dopo un rimbalzo e transizione. Il play però fa zero e De Gregori manda Firenze sul +9. Terenzi risponde da sotto e a 3’19’’ coach Del Re chiama time out sul 46-53. La rimessa è di Cesena, ma il rientrato Chiappelli sbaglia dall’arco e dall’altro lato del campo Dell’Agnello spende un fallo che propizia il nuovo + 9 di Poltroneri. A 2’33’’ arriva il primo canestro da 3 per i romagnoli, è di Trapani e vale il -6. Manca 1’50’’ quando i Tigers tengono il possesso con la rimessa in attacco di Terenzi. Il momento è topico. Terenzi segna il -4 da par suo. A 1’27’’ Dell’Agnello va in tap-in sull’errore al libero nel gioco da 3 punti di Chiappelli e i Tigers sono lì, 55-57. Dall’altra parte del campo Poltroneri sbaglia e a 33’’ Cesena perde palla sul 55-57 con l’errore dall’arco di Emanuele Trapani. Il time out gigliato chiama Cesena ad un super difesa. Super difesa che non arriva. Quello che arriva è invece la tripla di Poltoneri sui 24’’. Una tripla che mette il punto esclamativo sul match del numero 21 fiorentino.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket serie B, i Tigers si devono arrendere negli ultimi secondi: passa Firenze

CesenaToday è in caricamento