Sport

Basket, per i Tigers il rush finale della stagione regolare parte da Empoli

Dieci quindi i punti a disposizione e almeno 4 potrebbero essere già sufficienti per scrivere la parola playoff 

Parte da Empoli il rush finale di 5 partite che determineranno se e da quale posizione partirà la post season dei Tigers Cesena al termine della stagione regolare. Dieci quindi i punti a disposizione e almeno 4 potrebbero essere già sufficienti per scrivere la parola playoff nel futuro tigrato per la quinta volta consecutiva nella storia della compagine del presidente Valgimigli nel campionato cadetto. Alto però il tasso di difficoltà per i bianconeri con un calendario che, oltre ad Empoli, pone di fronte a Cesena due trasferte decisamente ostiche e proibitive in casa delle corazzate toscane Chiusi, in uscita in questi giorni dalla quarantena, e Livorno.

Impegni casalinghi invece contro l’attardata Firenze e una delle formazioni più in forma del campionato e a caccia di punti preziosi per uscire dalla zona playout e, perché no, insidiare proprio Cesena nella corsa playoff: Piombino. Empoli dunque il primo impegno e Cesena ci arriva dopo una pausa pasquale utile ad amalgamare ancora di più il gruppo inserendo al meglio nei giochi di coach Tassinari gli ultimi innesti o, per essere precisi, l’ultimo innesto, ovvero Filip Pavicevic. Già perché l’altro innesto, Pietro Agostini, positivo asintomatico, potrà tornare sul parquet solamente dalla prossima settimana e sarà l’unico elemento a marcare visita nel roster bianconero a disposizione di un debuttante coach Paolo Ruggeri. Sì, perché anche coach Tassinari, positivo anch’egli da qualche giorno, dovrà necessariamente guardare la partita da casa, da dove ha condotto la settimana di allenamenti in videoconferenza.

“Sono sereno e tranquillo” – ha detto coach Davide Tassinari alla vigilia del match – “Con “Ruggio” abbiamo preparato al meglio la partita e sa benissimo cosa fare secondo il piano partito messo a punto in settimana. Empoli è una squadra contro la quale può risultare esiziale lasciare campo aperto e tiri comodi dall’arco.” Esordio quindi da head coach per Paolo Ruggeri, che quest’anno ricopre il doppio ruolo di secondo in Serie B e allenatore della Under 18 del Cesena Basket 2005 nell’ottica della collaborazione fra i club cesenati. Campo aperto, transizioni veloci e tiro dall’arco sono dunque territorio di caccia eletto dalla USE Empoli, che, se limitata sotto questi aspetti, può essere tenuta sotto i 69,7 punti di media che realizza nella seconda fase di regular season. Seconda fase nella quale ha concesso il referto rosa alla cenerentola Alessandria, all’indomani del passaggio di testimone in panchina tra il dimissionario Marchini ed il vice Corbinelli, ma si è tolta lo sfizio di battere a domicilio una Rimini nel post quarantena. Quanto ai singoli occhi puntati sulla guardia classe ’99 Alessandro Antonini, miglior realizzatore in questa seconda fase, con 10,7 punti di media e soprattutto il 57% dall’arco. Uomini da doppia cifra sono anche le ali Legnini e Restelli ed il centro classe’97 Riccardo Crespi.

Il match verrà trasmesso in streaming in esclusiva su LNP pass https://bit.ly/CesEmp-live a partire dalle ore 18:00 di domenica 11 aprile e verrà poi proposta in differita martedì 13 alle ore 22:50 circa dal media partner Teleromagna su TRMia, canale 74 del digitale terrestre. Arbitri dell’incontro i signori Mirko Moreno Di Franco di Bergamo e Giuseppe Vastarella di Napoli.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, per i Tigers il rush finale della stagione regolare parte da Empoli

CesenaToday è in caricamento