menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagno di Romagna, la Gran Fondo del capitano: "In 10 anni più di 10mila partecipanti"

Gli organizzatori fanno i conti della manifestazione ciclistica: "Oltre 2 milioni di euro di introiti sul territorio"

Da 10 anni la Gran Fondo del Capitano, organizzata da un gruppo di appassionati di ciclismo di Bagno di Romagna, è uno degli eventi più importanti della città, non solo perché contribuisce a promuovere il territorio a livello nazionale, ma anche perché è uno dei più importanti eventi di incoming turistico.

In maniera prudenziale stimano gli organizzatori "che dal 2009 ad oggi i ciclisti partecipanti alle 10 edizioni della ‘gara più green’ delle gran fondo del Centro-Nord Italia, siano stati almeno 10.000 e che l’indotto abbia portato nella ‘Capitale dell’Alta Valle del Savio’ tra le 20.000 e le 22.000 persone da ogni parte d’Italia, tra amici, parenti, allenatori e sponsor tecnici. Numeri in grado di generare introiti per il territorio superiori a 2 milioni di euro ripartiti in: spese di vitto e alloggio, spese di trasporto, acquisti personali e regali, spese di partecipazione all’evento, partecipazione ad attività culturali e iniziative turistiche, altre spese".

A suggellare l’ottimo lavoro svolto dagli organizzatori e la straordinaria accoglienza del territorio che, sino ad oggi ha valorizzato e collaborato attivamente alla migliore riuscita dell’evento, vi è la stima e la considerazione degli organizzatori del 42° Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel, tra cui il Ct della Nazionale professionisti, Coordinatore delle Squadre Nazionali di ciclismo e Presidente dell’Agenzia di Promozione Territoriale dell’Emilia-Romagna, Davide Cassani.

Il 15 giugno, il sabato successivo la Gran Fondo del Capitano, proprio da Bagno di Romagna partirà la seconda tappa del 42° della gara che vedrà schierati i più promettenti ciclisti italiani e stranieri di ben 29 squadre, 13 di queste internazionali provenienti da 10 Paesi differenti. Una manifestazione che negli anni ha lanciato talenti come Moser, Battaglin, Simoni, Pantani e lo stesso Cassani. Non è un caso se saranno proprio Bagno di Romagna e Riccione, le due città che offriranno agli amanti del ciclismo due splendide Gran Fondo, le uniche due tappe regionali coinvolte dal Giro d’Italia Giovani Under 23 che toccherà in totale cinque Regioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento