menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

B1 femminile, il Volley Club Cesena mette paura all’Olimpia Ravenna

Il vero merito del Volley Club è stato quello di aver tenuto in scacco per due ore l’Olimpia Ravenna.

C’è voluta tutta la classe e tutto il potenziale offensivo da categoria superiore dell’Olimpia Ravenna per superare 1-3 (25-23, 19-25, 25-27, 16-25) sul filo di lana il Volley Club Cesena nel primo derby stagionale valido per la 3a giornata del campionato di B1 femminile. Al cospetto di una delle candidate per la promozione in A2, il sestetto di coach Andrea Simoncelli si è presentato con qualche cerotto, ma anche con la sfrontatezza di chi non aveva nulla da perdere. E, per poco, le cesenati non hanno giocato un brutto scherzetto alle più titolate avversarie, scese al Carisport con una batteria d’attacco davvero imponente. Il vero merito del Volley Club è stato quello di aver tenuto in scacco per due ore l’Olimpia Ravenna.

L’impatto del Volley Club sul match, con quel primo set vinto (25-23) grazie ad una grande concretezza in tutti i fondamentali, è stato incoraggiante. Ma la chiave di volta è stato il terzo parziale, nel quale il turno di battuta di Calisesi (da 18-23 a 23-23) ha costretto le ospiti a dar fondo a tutte le proprie risorse per evitare il ricorso al tiebreak.

Sul fronte delle cifre, Ravenna ha attaccato meglio (36% contro il 28% delle padrone di casa), ma di contro il Volley Club ha ricevuto con maggiore precisione (45%-43%). Anche senza andare in doppia cifra, la capitana Piolanti – reduce da infortunio e non in perfette condizioni come del resto anche il libero Fabbri – è risultata la più concreta (40% in attacco più 3 muri). Da una big all’altra, il Volley Club è ora atteso domenica prossima dalla trasferta di San Lazzaro di Savena sul campo della capolista.

La classifica (la 1a in A2; 2a, 3a e 4a ai playoff; le ultime 3 retrocedono in B2): Teodora Ravenna, San Lazzaro di Savena, Orvieto 9; Montale 8; Perugia, Olimpia Ravenna 6; Castelfranco Sotto 4; Firenze, Bastia 3; Cesena, San Giustino 2; Montespertoli, Reggio Emilia 1; Moie di Maiolati 0.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento