Atletica, Giada Ceccarelli e Wondwosen Bizzochi strepitosi al 40° Trofeo Liberazione

Sono la lanciatrice Giada Ceccarelli e il mezzofondista  Wondwosen Bizzochi gli eroi di giornata dell’Atletica Endas Cesena al 40° Trofeo Liberazione di Modena.

Sono la lanciatrice Giada Ceccarelli e il mezzofondista  Wondwosen Bizzochi gli eroi di giornata dell’Atletica Endas Cesena al 40° Trofeo Liberazione di Modena. La soglia dell’eccellenza nel lancio del martello è rappresentata dalla linea dei 50 metri e da oltre un anno un solo centimetro separava la diciassettenne cesenate da quel limite. 49,70 al primo tentativo, tre centimetri in più al terzo. Sembrava proprio che anche questa volta la talentuosa martellista di Gambettola non riuscisse a infrangere il muro. Al quinto turno finalmente l’esplosione: 51,67 m. Un risultato che la pone saldamente nella top ten nazionale e che le apre prospettive molto interessanti in vista dei Campionati Italiani in programma a Rieti a metà giugno.

“I muri sono obiettivi da superare, ma a volte possono rappresentare un incubo per un atleta – spiega Sandro Suriani, direttore tecnico del club cesenate – Il suo talento è fuori discussione, ma ogni volta che andava in pedana Giada si irrigidiva nel tentativo di superare quella linea e non esprimeva quelle che sono le sue reali possibilità. Finalmente ce l’ha fatta e sono convinto che da questo momento non finirà più di sorprenderci”.

Una situazione analoga è quella del mezzofondista  Wondwosen Bizzochi. Il suo miglior risultato sui 1500 metri, abbondantemente al di sopra dei quattro giri di lancette, risaliva al 2016, sull’anello modenese il coloured cesenate ha finalmente fatto girare al meglio le gambe centrando vittoria al ritmo di 3.56.75 che toglie ben otto secondi al precedente personal best. “Sto bene – ha dichiarato Bizzocchi – la stagione è appena iniziata ma ho già corso un 800 andando vicinissimo al mio primato la settimana scorsa. Ora è arrivata questa prestazione fantastica, credo davvero che questo sia il mio anno”

Buone nuove anche dalla pedana del lungo dove Anna Medri ha confermato i progressi che aveva già evidenziato nella stagione indoor. Al primo tentativo  ha fatto segnare un 5,17 che non solo aggiunge altri 11 centimetri al personale, ma la avvicina moltissimo al limite di partecipazione a “Rieti 2018” di 5,30, un obietivo che ora non pare così lontano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

Torna su
CesenaToday è in caricamento