rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Sport

Ascoli-Cesena, il Cavalluccio si impone contro i marchigiani con una tripletta

Dopo un primo tempo che ha visto i romagnoli dominare gli avversari, nella seconda parte della partita è arrivata la goleada con Ciano e Ragusa

Un primo tempo tutto in avanti per il Cesena che, nella difficile trasferta contro l'Ascoli, punta ad espugnare il 'Del Duca' dopo la sconfitta contro l'Entella. L'occasione da gol arriva, per il Cavalluccio, già al 12' con Ragusa che da posizione ravvicinata prova a trafiggere Lanni, ma il suo diagonale si spegne di pochissimo sul fondo. Al 25' i romagnoli sfiorano nuovamente il vantaggio con una punizione di Ciano la cui conclusione si spegne, però, di pochissimo sul fondo. L'Ascoli tenta la risposta al 33' con Petagna che, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, irrompe in area e prova a infilare di testa l'estremo difensore del Cesena, ma la sfera termina alta. Il primo tempo si è concluso a reti inviolate ma, per il Cesena, non sono mancate le occasioni.

Il secondo tempo è iniziato con ritmi di gioco molti più bassi rispetto al primo. L'Ascoli prova a far la partita ma il Cesena controlla bene le mosse dei marchigiani. Al 58' il Cavalluccio torna nell'area avversaria con Sensi che pesca Ragusa in area direttamente su punizione, ma il tiro del fantasista viene deviato col piede da Lanni. Il risultato si sblocca al 60' con Ciano che lascia partire una punizione perfetta da posizione defilata, la palla centra la traversa e poi rimbalza sulla riga di porta, ma per l'arbitro non ci sono dubbi convalidando la rete del vantaggio per i romangnoli. Il raddoppio arriva al '69 con Ragusa che supera Cinaglia nell'uno contro uno in area e con un diagonale perfetto trova l'angolino sul palo lontano. Al 74' arriva la prima sostituzione per il Cesena: esce Lucchini, che consegna la fascia di capitano a Renzetti, ed entra Kessie. La tripletta arriva all'81' con Ragusa che, servito da Valzania, da pochi passi mette in rete di destro siglando cosi la sua doppietta personale per poi essere sostituito, tra la stending ovation dei tifosi, con Molina poi ammonito per fallo di mano. Al 91' prova d'orgoglio per l'Ascoli che riesce a segnare contro gli avversari con una rete di testa di Petagna messo in movimento in mezzo all'area da un calcio di punizione battuto da Berrettoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ascoli-Cesena, il Cavalluccio si impone contro i marchigiani con una tripletta

CesenaToday è in caricamento